Benvenuto su Sott.net
sab, 25 set 2021
Il Mondo per Coloro che Pensano


Tornado1

SOTT Earth Changes Summary - Ottobre 2015: Clima Estremo, Sconvolgimenti Planetari, Meteoriti Infuocate

Immagine
© Sott.net
Uragani con inondazioni record e 'fiumi di ghiaccio " in Medio Oriente ... è possibile che Madre Natura stia riflettendo verso all'umanità il caos socio-politico della regione - o forse a livello globale?

Nel mese di ottobre 2015, diluvi causati da fatali e fulminee inondazioni lungo la Costa Azzurra, la costa turca del Mar Nero, le isole della Grecia, l'Italia meridionale e in altre parti del Mediterraneo, mentre 'medi-cane' colpisce la regione. 'Medi-cane' è, naturalmente, un nuovo termine per descrivere questo modello di clima. Il cambiamento climatico si è esteso anche al Medio Oriente, dove tempeste furiose hanno portato settimane di inondazioni improvvise senza precedenti dall'Egitto all'Iran. Il mese scorso intense grandinate hanno trasformato il deserto arabo in fiumi di ghiaccio, mentre il ciclone Chapala - la seconda tempesta più forte registrata nel Mar Arabico, dopo il ciclone Gonu del 2007 - è diventata la prima tempesta a causare smottamenti di terreno nello Yemen.

Il mese scorso una forte attività sismica ha dato vita a più eruzioni vulcaniche in Messico, vomitando migliaia di metri di cenere in aria, un terremoto di magnitudo 5,9 nel nord dell'Argentina ha danneggiato le infrastrutture, un terremoto di magnitudo 7,5 ha ucciso 400 persone in Pakistan e in Afghanistan, e la frana peggiore mai vista in Guatemala ha ucciso 350 persone. Una serie di doline nel terreno hanno inghiottito una strada in Inghilterra e una macchina in Sicilia, mentre la terra si è aperta formando un burrone nel Wyoming. Il Tifone Mujigae ha portato con sé più di un tornado distruttivo, mentre delle trombe marine sono scese a terra in Florida, Francia, Italia, Tunisia e Isole Canarie, spesso precedute da diluvi che hanno trasportato fiumi di fango nelle strade e verso il mare.

Immagine
© Sott.net
A metà Ottobre, il Tifone Koppu ha stabilito un nuovo record di precipitazioni nelle Filippine: l'incredibile cifra di 52 pollici (1.32m) in 24 ore. Nel giro di pochi giorni, Los Angeles ha vissuto un'ondata di caldo record, grandinate devastanti e pioggia record; colate di fango hanno sepolto centinaia di veicoli su una strada trafficata. L'Uragano Patricia di categoria 5 ha scaricato 20 pollici (0.5m) di pioggia nel sud-ovest del Messico, trasformando le strade in fiumi. Patricia è diventato - a un certo punto, in termini di velocità del vento sostenuto - la tempesta più forte mai registrata, a livello mondiale, ed è stata la più forte di sempre per l'emisfero occidentale sia in termini di velocità del vento che per pressione barometrica.

Anche il Texas ha subito un record di calore e incendi fino ad essere allagata per la seconda volta in quest'anno, con alcune precipitazioni record rispetto a quelle subite a maggio. L'Uragano Joaquin si è combinato con un altro sistema di tempesta a produrre un temporale "uno-in-1000 anni", che ha inondato parte della costa orientale degli Stati Uniti. I più colpiti sono stati la Carolina, che ha visto le acque alluvionali raggiungere livelli record. Nel reparto del 'bizzarro' del mese scorso, abbiamo filmato l'apparizione di una 'città fantasma' sopra Foshan nel Sud-Est della Cina e un UFA a forma di falena ripreso in Ohio. Ad Halloween, un asteroide - scoperto solo due settimane prima - passava vicino alla Terra, proprio quando grandi palle di fuoco meteoriche venivano osservate in tutta Europa.

Questi erano i segni dei tempi nell'Ottobre 2015...


Radar

È stata utilizzata "un'arma esotica ad energia diretta" per abbattere l'aereo russo sul Sinai?

Immagine
Gli attenti osservatori della politica globale avranno notato che quando si verificano degli "attacchi terroristici", le autorità occidentali di solito hanno una narrazione preparata già da subito, su quanto accaduto e su quale gruppo terroristico sia stato responsabile, che poi viene rapidamente data in pasto ai media e al pubblico. In occasioni molto rare, tuttavia, tali eventi ricevono come risposta un lungo silenzio da parte dei grandi poteri occidentali, almeno per i primi giorni, periodo cruciale quando la mente del pubblico è 'aperta' alle impressioni...

Una simile risposta l'ha ricevuta il tragico incidente dell'aereo russo precipitato nel Sinai, quando i governi occidentali all'inizio non hanno detto niente oltre al fatto che l'incidente doveva essere indagato. Questo è stato, ovviamente, scioccante per molte persone. Dopo tutto, le autorità devono essere autorevoli, e fornire quelle semplici spiegazioni in bianco e nero che tutti noi desideriamo così ardentemente, ricevute le quali potremo finalmente tornare tutti a dormire.

Mentre il governo russo ha chiesto più volte a tutti di astenersi dal trarre conclusioni affrettate, affinché venga condotta un'indagine seria e immediata sull'accaduto, dopo pochi giorni di relativo silenzio, gli ufficiali del governo degli Stati Uniti e Britannico non ce l'hanno fatta più, e hanno iniziato a cantare al mondo intero la solita canzone sulla minaccia del terrorismo.

Stavolta sono stati i servizi segreti britannici a guidare la recente campagna per convincere il mondo, che una bomba, e di conseguenza 'l'ISIS', ha abbattuto l'aereo russo. La prova di questa contestazione si basa sulle parole dette dai soliti "anonimi ufficiali" dei servizi segreti britannici, affermando che "è stata probabilmente una bomba a bordo a causare l'esplosione dell'Airbus". Però, quando viene a loro chiesto di presentare delle prove reali, questi fanno infine riferimento a "chiacchiere", "intercettate" dopo lo schianto dell'aereo russo, che vedevano militanti dell'ISIS celebrare l'evento. In termini di intelligence per le "chiacchiere intercettate", nei nostri giorni, s'intende qualche moccioso del MI6 che legge il post su FB di un presunto jihadista.

Altre "prove", che non provengono dai social media, per una bomba sull'aereo, sono le dichiarazioni di diverse fonti anonime, alcune delle quali presumibilmente "vicine alle indagini". Una di queste fonti ha detto alla AFP che "tutto era normale durante il volo, assolutamente normale, e all'improvviso non c'era più niente." Ha descritto l'incidente come un crollo "violento, improvviso".

Nel frattempo, una fonte con accesso alle scatole nere ha raccontato al canale TV France 2 che un suono simile a quello di una esplosione poteva essere udito sulla registrazione. Questa informazione ha sciolto il ghiaccio permettendo ad altre "fonti vicine alle indagini" di raccontare al giornale francese Le Point che l'aereo russo è stato "sicuramente fatto saltare in aria da un dispositivo esplosivo". Questa dichiarazione era apparentemente basata sull'analisi delle scatole nere da parte degli investigatori russi, francesi, tedeschi e irlandesi al Cairo.

Fireball

Il Volo 9268 è stato abbatuto dai fenomeni climatici estremi/meteorici?

Immagine
Lo schianto del Volo Kolavia 7K9268 da Sharm el Sheikh, in Egitto, a San Pietroburgo, in Russia, il 31 ottobre ha ucciso tutti i 224 passeggeri e membri dell'equipaggio, diventando il peggiore incidente nella storia dell'aviazione russa.

L'aereo A321 è scomparso dai radar sopra il deserto del Sinai 23 minuti dopo il decollo. Nessun segnale di emergenza è stato trasmesso dai piloti. Mentre si trovava ad un'altitudine di 9,100 metri circa l'aereo ha iniziato una rapida discesa, quasi verticale, scomparendo del tutto dai radar quando è disceso ad un'altitudine di 8,400 metri. I detriti dell'aereo e i corpi dei passeggeri sono stati sparsi su un'area di 20 km quadrati, il corpo di un bambino di tre anni è stato trovato a 8 kilometri dal luogo dello schianto dell'aereo russo. Questo fatto ci suggerisce fortemente che l'aereo si è spezzato in due a mezz'aria.

Gli esperti di aviazione russi hanno scartato l'idea che l'aereo sia stato abbattuto da un missile o che una bomba sia esplosa a bordo. Un errore tecnico che avrebbe potuto far precipitare improvvisamente l'aereo dal cielo impedendo ai piloti ad inviare almeno un segnale di soccorso, secondo gli esperti è cosa molto improbabile. Anche se entrambi i motori hanno smesso di funzionare all'unisono, l'aereo sarebbe stato ancora sufficientemente 'navigabile' per permettere all'equipaggio di manovrare il velivolo in modo tale da poter effettuare un atterraggio di emergenza nel corso di almeno 25 minuti.

Qualcosa di diverso, qualcosa di estremamente violento, improvviso e catastrofico ha colpito l'aereo e i suoi passeggeri. Viktor Yung, vice direttore della compagnia aerea, sembra condividere questa teoria, prendendo in considerazione le parole che ha detto oggi, secondo Yung, solo una "forza esterna" potrebbe aver causato all'aereo di precipitare improvvisamente dal cielo.

"Mentre l'incidente catastrofico stava accadendo, i membri dell'equipaggio erano completamente impossibilitati ad agire. Questo spiega il motivo per cui non hanno cercato di contattare il traffico aereo e segnalare l'incidente che accadde a bordo", ha detto Yung. Aleksandr Smirnov, che supervisiona la flotta della società, ha detto che "l'unica spiegazione possibile è quella di una forza meccanica che agisce sul velivolo, non vi è nessuna combinazione di errori di sistema che avrebbe potuto spezzare l'aereo in due a mezz'aria."

Bacon n Eggs

La Controversia dei Grassi: quello che non sapete sui grassi salutari


Traduzione integrale del testo:
(Nelle impostazioni del video è comunque possibile selezionare i sottotitoli in italiano)


Sappiamo tutti che i grassi saturi non fanno bene alla salute e ci uccidono. Lo dice il governo, lo dicono gli esperti, e lo dicono anche i professionisti. Ma sarà del tutto vero? Vediamo insieme cosa c'è di scientifico dietro a questa affermazione.

Uova e Beacon 01
L'ipotesi, che i grassi saturi facciano male venne sviluppata nel 1955 da un ricercatore, Ancel Keys. Nel suo famoso, o direi piuttosto famigerato, Studio dei Sette Paesi, egli mostrò che i paesi con la più alta incidenza di grassi saturi nella dieta mostravano più alti livelli di malattie cardiovascolari. Il problema di questo studio tuttavia venne spiegato da due altri ricercatori, Yerushalmy e Hilleboe, due anni dopo. Keys aveva considerato solo sette paesi tra un totale di 22 su cui erano disponibili dei dati.