Benvenuto su Sott.net
ven, 20 ott 2017
Il Mondo per Coloro che Pensano

Sinkholes


SOTT Logo Media

SOTT Sommario Cambiamenti della Terra - Ottobre 2016: Clima Estremo, Sconvolgimenti Planetari, Meteore Infuocate

© Sott.net
Forte alluvione in Carolina del Sud, Ottobre 2016
Il mese scorso, mentre gli occhi di tutti erano puntati sulle elezioni degli Stati Uniti, le più straordinarie elezioni statunitensi degli ultimi anni, i cambiamenti terrestri erano in pieno svolgimento.

Il fenomeno climatico in primo piano in Ottobre è stato l'uragano Matthew; al suo passaggio ha lasciato una scia di distruzione che ha attraversato la Colombia, i Caraibi e la costa orientale degli Stati Uniti. L'uragano Matthew ha scatenato la più forte tempesta dell'ultimo decennio nel Nord Atlantico ed è anche stato l'uragano più forte mai registrato in prossimità dell'equatore, scaricando tanta pioggia da infrangere diversi record di precipitazione e causando oltre 10 miliardi di dollari di danni. Haiti è stato il paese più colpito con oltre 1600 vittime.

Gli eventi climatici estremi sono ormai diventati una norma; il Sud Carolina, il mese scorso ha subito la settima alluvione da '1 in 1000 anni' in soli sei anni, rompendo tutti i record di precipitazione precedenti. Mentre la gran parte degli Stati Uniti sono stati colpiti da un'ondata di caldo, la Russia è stata coperta da un manto spesso di neve e l'enorme superficie dell'emisfero settentrionale ricoperta di neve a fine Ottobre può essere paragonata solo a quella dell'Ottobre 1976.

Durante questo mese siamo stati inoltre testimoni di molti avvistamenti spettacolari di bolidi e palle infuocate, il che ci fa pensare che il nostro pianeta è soggetto ad un numero sempre maggiore di "visitatori spaziali". Come abbiamo riportato all'inizio dell'anno, il numero di meteore e bolidi è aumentato notevolmente negli ultimi dieci anni e il cielo è diventato particolarmente 'illuminato' durante la seconda metà dell'anno.

Questi sono alcuni dei fenomeni osservati nell'Ottobre 2016...


Commenta: Aggiornamento 23 Novembre 2016 - Siamo venuti a sapere che il bolide avvistato nei cieli del Galles del Sud al minuto 15:14 è probabilmente opera di qualche artista liberale.


Attention

Stati Uniti: enorme Sinkhole "ingoia" diverse auto nello stato del Mississippi

Immagine
© segnidalcielo.it
Un enorme voragine (sinkhole) si è aperta nella notte del 7 novembre 2015, davanti ad un ristorante della cittadina di Meridian che si trova nello stato del Mississippi (USA). "Abbiamo ricevuto una chiamata da una cittadina che riferiva di una grossa voragine che si era aperta nei pressi di un ristorante in città. All'arrivo abbiamo trovato diverse auto nel fosso ", ha dichiarato alla televisione locale WTOK-TV, il capo del Battaglione dei Vigili del Fuoco di Meridian, Wayne Cook.

Immagine
© segnidalcielo.it
La squadra di soccorso si è recata sulla scena del disastro, cercando di controllare la situazione, isolando tutta la zona. Attualmente le cause dell'incidente non sono note, ma è stato riferito che la regione ha subito forti precipitazioni di 75 millimetri di acqua questo fine settimana, e 250 mm nelle ultime due settimane.

Immagine
© segnidalcielo.it
Immagine
© segnidalcielo.it
A loro volta, i clienti del ristorante che si trova proprio vicino al luogo della voragine, hanno detto di aver sentito forti rumori che hanno causato l'interruzione di corrente elettrica. Alcune persone sono accorse fuori dal ristorante e hanno trovato un enorme buco che aveva "inghiottito" di almeno 15 auto. Inoltre, una serie di tremori che sono stati percepiti poco prima dell'evento, hanno suggerito alcuni clienti che poteva trattarsi di un terremoto.

La voragine è larga circa 15 metri e lunga 180 metri. Domenica 8 Novembre, le autorità hanno avviato un'indagineper stabilire la dinamica di ciò che è successo. Attualmente non ci sono notizie di feriti tra i residenti locali e i proprietari delle auto in sosta e poi successivamente ingoiat dalla voragine.

Attention

Gigantesca "frattura" si apre ai bordi della caldera di Yellowstone, tra le montagne del Big Horn, Wyoming

Immagine
© segnidalcielo.it
Una gigantesca crepa si è aperta tra le montagne del parco di Yellowstone, esattamente alle Big Horn Mountains (Wyoming, Stati Uniti). La frattura e' stata scoperta ai bordi della caldera di Yellowstone dalla guardia forestale del parco e dopo un sorvolo con elicottero, dall'alto, è ben visibile l'enorme squarcio nella crosta terrestre.

Immagine
© segnidalcielo.it
Immagine
© segnidalcielo.it
Secondo un ingegnere di Riverton, (WY) sembrerebbe che a causare questa enorme voragine, siano stete le abbondanti piogge che cadono nella regione, e che quindi avrebbero fatto da lubrificante tra le due colossali faglie provocando questo movimento geologico che avrebbe interessato milioni di metri cubi di Terra. Ovviamente vige molta cautela e sono in corso rilievi geologici per valutare se a causare la frattura sulle montagne del Big Horn, siano state effettivamente le piogge o un fenomeno di bradisismo, fenomeno legato al vulcanismo.

Attention

AUSTRALIA, un campeggio sprofonda in mare!

Immagine

Un'immagine aerea dell'enorme voragine


Risalgono a un giorno fa le agghiaccianti immagini che arrivano dalle spiagge del Queensland in Australia,dove si è aperta una voragine grande come un campo da calcio.
La voragine misura circa 150 metri di larghezza e 50 di lunghezza e ha inghiottito parte di un campeggio che si trovava sulla medesima spiaggia. Fortunatamente non si contano né vittime né feriti! Sono peraltro sprofondati con la spiaggia una macchina, una roulotte e un caravan.
Si pensa che il fenomeno sia stato causato dall'erosione del mare, la cui acqua sembra essere riuscita a scavare nel tempo anche nel sottosuolo.