John F Kennedy
© Sofa King Podcast
Non dimenticherò mai il giorno quando sentii la notizia - lavoravo a Pittsburgh come analista di marketing, tornavo da pranzo con i colleghi quando è stato fatto l'annuncio.

Il 22 novembre 1963, era un Venerdì. Il giorno lavorativo si è concluso una volta che le notizie si diffusero, tutti nel mio dipartimento sono rimasti storditi, incapaci di concentrarsi su qualsiasi altra cosa.

Era troppo presto per sapere ciò che le prove rivelarono più tardi. Lee Harvey Oswald fu un capro espiatorio conveniente, non implicato in quello che è successo, un assassinio sponsorizzato dal governo, le mani sporche della CIA e degli servizi segreti furono probabilmente le vere responsabili.

Ucciderlo è stato importante. Le cose avrebbero potuto essere diverse se fosse vissuto ancora, almeno per un certo periodo. Il 22 novembre 1963 è uno dei giorni più bui della storia americana.

Il corpo di JFK è stato trasferito a Washington da Dallas. Domenica, il 24 novembre un cassone trainato da cavalli ha portato la sua bara drappeggiata dalla bandiera a stelle e strisce a Capitol Hill per essere esposta al pubblico.

Il 25 novembre, funzionari provenienti da oltre 90 paesi hanno partecipato al suo funerale di stato. Dopo una messa requiem di San Matteo, è stato sepolto nel cimitero nazionale di Arlington.

Gli eventi di quel tempo rimarranno sempre con me. JFK è stato assassinato per aver osato trasformarsi da guerriero a portatore di pace.

Rifiutando la Pax Americana, volendo il disarmo nucleare, il riavvicinamento con la Russia sovietica, ritirare tutte le forze degli Stati Uniti dal Vietnam entro dicembre del 1965, e altre politiche anti-establishment hanno segnato la sua fine.

JFK in Office
© KraljAleksandar
Lo stato profondo dell'America aveva invece altri piani - lo stesso colosso che Trump dovrebbe affrontare se vorrà migliorare le relazioni con Mosca e il presidente Vladimir Putin - forse favorendo una maggiore diplomazia e meno guerre.

Platone una volta disse "tempi strani sono questi in cui viviamo quando ai vecchi ed ai giovani vengono insegnate a scuola solo bugie. E la persona che osa dire la verità viene subito chiamata lunatica e stupida".

La Commissione Warren insabbiò l'accaduto. La Grande Bugia persiste fino ad oggi. Una vasta ricerca condotta da James Fetzer ha concluso quanto segue:
"L'arma che Oswald si presume abbia utilizzato non può avere sparato i proiettili che hanno ucciso JFK. La teoria della 'pallottola magica' è stata dimostrata essere falsa, poiché non era nemmeno anatomicamente possibile."
"JFK è stato colpito quattro volte - in gola da davanti, nella schiena da dietro, e nella testa da davanti e da dietro."
"I raggi X sono stati alterati. Un cervello è stato sostituito, foto e film sono stati falsificati per nascondere le vere cause della sua morte."
Fetzer ha citato "più di 15 indicazioni della complicità degli Servizi segreti che hanno portato al suo assassinio".
"Due agenti assegnati alla limousine sono stati lasciati dietro a Love Field. L'uscita del camion con pianale per i giornalisti che avrebbe dovuto precedere la limousine è stata cancellata".

"Le moto della scorta della polizia sono state ridotte a quattro e i piloti sono stati istruiti di non guidare dietro alle ruote posteriori. Le finestre aperte non sono state coperte. I tombini non sono stati saldati, e alla folla venne permesso di camminare per strada."

"... I veicoli erano nell'ordine sbagliato, la limousine di Kennedy davanti, quando avrebbe dovuto trovarsi nel mezzo della scorta".

"Questa è stata una palese violazione del protocollo che qualsiasi esperto di sicurezza avrebbe rilevato". Il consiglio di revisione dell'assassinio (ARRB [in inglese]) ha distrutto gli archivi di protezione presidenziale per eliminare prove importanti.
Il percorso di Kennedy è stato cambiato diversi giorni prima del suo arrivo. E' stata anche inclusa una svolta a 90 gradi rigorosamente vietata. Quando gli hanno sparato, l'autista William Greer svoltò a sinistra. E fermò il veicolo.
"All'ospedale Parkland (degli agenti segreti) presero un secchio d'acqua e una spugna, e lavarono via le cervella ed il sangue dalla scena del delitto".
"La limousine di Kennedy è stata riportata a Ford. E' stata smembrata completamente e ricostruita"- distruggendo cosi importanti prove.

Pseudo-documentari vengono trasmessi in TV, distorcendo ciò che è accaduto, nascondendo verità vitali e sostenendo la versione del cecchino solitario, da tempo screditata.
"Hanno fatto di tutto per nascondere la verità dal pubblico, altrettanto fecero per portare l'assassinio a buon fine", ha spiegato Fetzer.
Se fosse vissuto Kennedy, immaginate le possibilità. Probabilmente avrebbe servito due termini, forse RFK lo avrebbe sostituito nel gennaio del 1969, se fosse vissuto anch'egli. Forse la guerra fredda sarebbe finita e la guerra dell'Asia sud-orientale evitata.

Non lo sapremo mai, sappiamo solo la deplorevole conseguenza del suo assassinio, seguito da quello di suo fratello per impedire ad un altro Kennedy di diventare presidente.