Una curiosa storia a lieto fine accaduta alla stazione dei treni di Perth, in Australia, dove un passeggero era rimasto intrappolato tra treno e marciapiede, come si vede nella foto. L'uomo stava salendo sul treno delle 8.50 quando ha messo il "piede in fallo" (tra gradino del marciapiede e scalino del treno), ed è scivolato rimanendo incastrato, impossibilitato a divincolare la gamba destra. Gli altri passeggeri hanno immediatamente dato l'allarme per bloccare il treno, perché se fosse partito Mr. Andy probabilmente avrebbe visto amputarsi la gamba. E così tutti i passeggeri si sono organizzati spontaneamente per risolvere la situazione, e in tutta urgenza.

Dapprima qualcuno ha proposto che tutti i passeggeri si mettessero dalla parte opposta, in modo da sbilanciare il vagone e lasciare un po' di margine in modo da far uscire la gamba incastrata, ma questa soluzione non ha funzionato. Tenete presente che tutto avveniva in fretta, a mente fredda è più facile capire che non poteva funzionare. Poi hanno pensato alla soluzione più semplice, che spesso è la migliore: sono scesi tutti dal treno, si sono disposti (a centinaia) dal lato dell'uomo intrappolato e hanno cominciato a spingere il treno fino a sollevarlo quel tanto che bastava per permetterli di uscire. Nonostante l'arrivo dell'ambulanza non c'è stato bisogno di trasportarlo in ospedale. Nel video (courtesy of Transperth) girato dalla telecamera di sicurezza della stazione si possono osservare le fasi concitate (ma neanche troppo) in cui tanti "sconosciuti" si mettono insieme per risolvere il problema, con applauso liberatorio finale.


Ma quanto hanno sollevato i passeggeri? In media un vagone di un treno (non merci), vuoto, pesa non meno di 10/15 tonnellate. Anche solo sollevarlo lateralmente di pochi centimetri richiede uno sforzo coordinato di molte persone, come hanno dimostrato gli altri passeggeri, evitando così che la situazione potesse diventare tragica. Quando l'unione fa la forza...