Il meteorite ripreso nella sera di martedì nel Nord Italia, foto da internet, provenienza sconosciuta.
Si è udita soprattutto nelle zone orientali del Nord Italia, tra Emilia e Veneto, il boato dell'esplosione avvenuto attorno alle 23, di un meteorite più grande della media, che è entrato a contatto con l'atmosfera terrestre.

Il meteorite è apparso luminosissimo in cielo per qualche istante, è sfrecciato finendo la sua corsa con un bagliore verdastro causato dall'esplosione e quindi disintegrazione.

I meteoriti che impattano nell'atmosfera terrestre ogni giorno sono numerosi, ma per fortuna di piccole dimensioni e generano quelle che definiamo "stelle cadenti". E' il calore dell'atmosfera di alta quota a disintegrarli, e a rendere i sassolini che impattano l'atmosfera così luminosi.

Ma a volte il meteorite raggiunge il suolo, anche senza procurare danni. Oppure, occasionalmente, la sua esplosione può essere particolarmente violenta.

Nella mattina del 15 febbraio 2013, un meteorite del diametro approssimativo di ben 15 metri si è disintegrato in prossimità di Čeljabinsk nella regione russa degli Urali, causando un'esplosione che ha mandato in frantumi i vetri delle abitazioni, e furono numerosi i feriti dai vetri rotti.

Quello accaduto in Russia è stato un evento rilevante, ma può succedere di ben peggio nel nostro Pianeta.