Benvenuto su Sott.net
mar, 18 set 2018
Il Mondo per Coloro che Pensano

Cambiamenti Planetari
Mappa


Attention

Genova: Disastro sulla A10, crollato il ponte Morandi

Genova ponte Morandi crollo
Poco prima di mezzogiorno è crollato il ponte Morandi, ossia il viadotto della A10 che attraversa la Valpolcevera. Si tratta del lungo viadotto sospeso che precede lo svincolo per Bolzaneto e la barriera di Genova Ovest.

Le auto che stavano transitando sono precipitate per quasi centro metri nel letto del Bisagno. Al lavoro al momento quasi 200 vigili del fuoco, la situazione è davvero tragica.

Agg. ore 15.00 - "In relazione al crollo di parte del viadotto Polcevera sull'A10, Autostrade per l'Italia comunica che sulla struttura - risalente agli anni '60 - erano in corso lavori di consolidamento della soletta del viadotto e che, come da progetto, era stato installato un carro-ponte per consentire lo svolgimento delle attività di manutenzione. I lavori e lo stato del viadotto erano sottoposti a costante attività di osservazione e vigilanza da parte della Direzione di Tronco di Genova. Le cause del crollo saranno oggetto di approfondita analisi non appena sarà possibile accedere in sicurezza ai luoghi". E' il comunicato stampa ufficiale di Autostrade.

Agg. ore 14.40 - Liguria in lutto per la tragedia di Genova: annullati i fuochi d'artificio e tutti gli eventi

Agg. ore 14.35 - Mentre il dato ufficiale del Viminale continua a parlare di 11 vittime, secondo fonti ospedaliere il numero sarebbe purtroppo destinato a crescere drasticamente.

Commenta: Approfondimenti:

Ponte Morandi a Genova, una tragedia annunciata


Better Earth

SOTT Sommario Cambiamenti della Terra - Giugno 2018: Clima Estremo, Sconvolgimenti Planetari, Meteore Infuocate

ss_june
Lo scorso mese di giugno molte aree del pianeta sono state sommerse da rovesci di ogni tipo e dimensione, da violente grandinate e temporali in alcune parti dell'Asia (alcune delle quali con pesci, gamberi e polpi) e in Europa, con un incredibile mix di uragani con venti, forti piogge e inondazioni negli Stati Uniti, Messico e in alcune parti del Sud America.

L'attività vulcanica continua a battere i record attorno al pianeta. Il vulcano Kilauea ha continuato a devastare la grande isola delle Hawaii, distruggendo case e ingiottendo la zona con fumi tossici. Nel frattempo, dopo anni di continua attività, il vulcano guatemalteco del Fuoco ha eruttato violentemente, causando la morte di almeno 109 persone. Centinaia sono ancora dispersi e intere città sono state ricoperte da metri di cenere.

Oltre alla spettacolarità di queste eruzioni, il punto importante da ricordare è che tutta la cenere vulcanica satura gli strati superiori dell'atmosfera riflettendo i raggi solari e favorendo la condensazione dell'acqua e la formazione di ghiaccio. Questa, naturalmente, non è una buona notizia dato l'attuale minimo solare.

E' possibile che, man mano che andiamo avanti, le temperature globali continuino a scendere, e data l'enorme quantità di acqua che si riversa a terra il prossimo inverno potrebbe rivelarsi una corsa ad ostacoli per molti abitanti dell'emisfero settentrionale.

Parlando di basse temperature, la neve ha continuato a fare notizia anche durante la tarda primavera e l'inizio dell'estate, sia nel nord che nel sud del mondo. Raffiche di gelo hanno colpito Stati Uniti, Canada, Cile, Australia, Ucraina e Austria, sorprendendo la popolazione e danneggiando i raccolti.

In tutto il mondo sono state segnalate anche grandinate sempre più forti e chicchi di grandine sempre più grandi. Gli Stati Uniti, la Grecia, l'Italia, la Serbia, l'India e la Russia sono stati i più colpiti in questo mese.

Guarda tu stesso:


Commenta:
Guarda i video precedenti :



Better Earth

SOTT Sommario Cambiamenti della Terra - Maggio 2018: Clima Estremo, Sconvolgimenti Planetari, Meteore Infuocate

lava
Mentre la neve fuori stagione è caduta per tutto il mese di maggio dalle Rocky Mountains al nord degli Stati Uniti, al Canada, al nord Europa, al nord-est della Cina, al nord dell'India, al Kashmir e al Nepal, è stata un'inondazione di proporzioni "bibliche" in tutto il mondo che ha rubato lo spettacolo questo mes

Anche gli Stati Uniti e gran parte dell'Europa hanno avuto la loro parte di tornado e di devastanti grandinate... Sembrerebbe quasi che la grandine gigante stia diventando la normalità in molte parti del mondo.

Migliaia di persone in Sud America, Europa, Asia, Medio Oriente e Africa sono state sfollate e lasciate senza elettricità in alcune zone a causa delle forti e persistenti precipitazioni. La Somalia, che era stata colpita da un'estesa siccità, è ora inondata a causa di una pioggia senza precedenti che ha colpito la nazione desertica dello Yemen con 3 anni di precipitazioni in un solo giorno a causa del ciclone Mekunu. Anche la prima tempesta della stagione 2018, l'uragano Alberto, ha portato inondazioni e distruzioni a Cuba.

Tappeti di pioggia, grandine, inondazioni e temperature insolite hanno inoltre danneggiato una grande quantità di colture in alcune delle aree più fertili del mondo, aggiungendosi alle preoccupazioni di una crisi alimentare in un futuro non troppo lontano.

L'attività vulcanica di questo mese è stata coronata dal Kilauea con le sue colate laviche inarrestabili che hanno colpito migliaia di abitanti delle Hawaii. Mentre la lava si riversava, un terremoto di magnitudo 6,9 ha scosso l'isola maggiore innescando uno sciame di piccoli terremoti e almeno una dozzina di fessure lava aperte in seguito che hanno distrutto 37 edifici, tra cui 28 case. Ad almeno 1800 persone è stato ordinato di evacuare le proprie abitazioni. Il vulcano Kilauea ha sorpreso anche con fiamme di metano verso fine mese, e il gas tossico si è sparso dappertutto.

Ma il Kilauea non è il solo a sputare lava, molti altri vulcani intorno all'anello del fuoco - come il Vulcano di Fuoco, Sinabung, e il Monte Merapi -, sono attivi e infuriano...

Guardalo qui sotto:


Commenta:
Guarda i video precedenti :



Fire

Kilaeua, Hawaii: La lava ricopre più di 15 Km. di isola, riportata scossa di Mag. 5.4

hawaii kilaeua
Dal momento che la lava si è rotto in superficie, ha superato 5.914 ettari di terreno, o circa nove e un quarto di miglia quadrate.

Il numero totale di case distrutte è di 467.

L'attività sismica è su un ciclo quasi prevedibile dopo un altro forte terremoto Sabato mattina.

Una grande esplosione è avvenuta poco dopo le 10:20 sulla cima del Kilauea. I funzionari dicono che aveva l'energia di un terremoto di magnitudo 5,3.

Non è stato generato alcuno tsunami.

La qualità dell'aria rimane un problema, in quanto gas e ceneri ostruiscono l'aria. L'USGS riferisce che l'eruzione dalla East Rift Zone rimane stabile nelle Leilani Estates con pochi cambiamenti avvenuti negli ultimi giorni.

Sabato, fontane di lava da fessura n 8 raggiunto altezze di circa 170 piedi in aria.

Con il flusso in rapida evoluzione, era una scena simile per tutta la settimana.

Commenta:
Qui di seguito sono riportate solo alcune delle attività vulcaniche sul nostro pianeta in questo momento:


Attention

Serie di forti eruzioni a Stromboli

Stromboli volcano
Una serie di esplosioni più forti si sono verificate il 24 aprile mattina alle 11:05 ora locale dall'apertura più a sud dell'area centrale del cratere, espellendo bombe incandescenti a circa 250m e generando un denso pennacchio di cenere che è salito di qualche centinaio di metri.

Cloud Lightning

SOTT Sommario Cambiamenti della Terra - Aprile 2018: Clima Estremo, Sconvolgimenti Planetari, Meteore Infuocate

ice ice
Lo scorso aprile la neve ha raggiunto livelli record nel nord, nord-est e centro-ovest degli Stati Uniti, insieme a forti venti e inondazioni, lasciando centinaia di migliaia di case senza luce e danneggiando le loro abitazioni. Anche alcune parti dell'Europa e dell'Asia settentrionale hanno avuto la loro parte di neve e di temperature fredde non stagionali... sì, tutto questo in aprile, con la primavera presumibilmente ben avviata.

Pioggie, inondazioni e grandine hanno causato gravi problemi in aprile, con il Medio Oriente, il Kenya, il Sudafrica, l'America centrale e il Sud degli Stati Uniti che ne hanno subito le conseguenze.

Mentre molte voragini hanno ancora fatto la loro apparizione in tutto il mondo, si sono aperte anche enormi crepe nella terra, allarmando molte persone. Alcuni ricercatori attribuiscono tali crepe alla liquefazione degli strati di terra sotto la superficie a causa di forti piogge e inondazioni, ma c'è anche il rallentamento della velocità di rotazione della terra e dei raggi cosmici da considerare nel valutare questa impennata dell'attività geologica ... la crosta terrestre sembra 'aprirsi'.

Anche l'attività vulcanica nell'Anello di Fuoco è rimasta elevata in aprile, e non vi è alcun segno che possa diminuire di intensità.

Va sempre ricordato che il tipo di modelli climatici distruttivi che stiamo assistendo in tutto il mondo ha un notevole effetto dannoso sulle colture e sul bestiame, con effetti a catena sull'economia globale che devono ancora manifestarsi.

Dai un'occhiata qui sotto a questa pazzia!


Commenta:
Guarda i video precedenti:



Ice Cube

SOTT Sommario Cambiamenti della Terra - Marzo 2018: Clima Estremo, Sconvolgimenti Planetari, Meteore Infuocate

noreaster
Quattro tempeste di Pasqua hanno colpito la costa orientale degli Stati Uniti e del Canada questo marzo, portando condizioni artiche e metri di neve, lasciando milioni di persone senza energia, interrompendo il traffico e distruggendo i raccolti. È interessante notare che la quarta tempesta di Pasqua è arrivata poche ore dopo l'equinozio di primavera. Le tempeste in Texas e Alabama hanno scaricato enormi grandine che hanno causato una distruzione diffusa in molte province. Nel frattempo, la California ha subito una delle peggiori inondazioni degli ultimi decenni, e la nevicata record colpito altrove negli Stati Uniti occidentali.

Dall'altra parte dell'Atlantico, il Regno Unito ha continuato a subire le devastazioni della 'Bestia dall'est' che ha unito le forze con la tempesta Emma, abbassando le temperature e battendo record di neve di marzo. Anche il resto d'Europa ha avuto la sua parte di freddo estremo non stagionale, con nevicate rare in Italia, Spagna, Portogallo e Romania. Nel frattempo, i canali congelati di Amsterdam hanno stupito la popolazione locale.

L'Arabia Saudita è stata colpita ancora una volta in marzo da nevicate, grandine e inondazioni (un tempo rare). Il Kenya ha sofferto una delle stagioni piovose più intense, con inondazioni record, frane e una fessura di 3 km nella terra che ha interrotto il traffico e sconcertato la gente del posto. Nel frattempo, l'Algeria è stata coperta da una rara nevicata che ha danneggiato le colture e interrotto i trasporti.

L'Australia ha continuato a soffrire di forti piogge, grandine e inondazioni durante il mese di marzo, soprattuto a causa del ciclone tropicale Marcus, che si è abbattuto su Darwin e ha lasciato distruzione diffusa.

A quanto pare, anche il regno animale ci sta dicendo che qualcosa non va bene per l'ambiente: nel mese di marzo si è inoltre verificata un'altra serie di animali infuriati, balene e delfini spiaggiati e decessi di massa. Le recenti notizie secondo cui le correnti oceaniche del nostro pianeta stanno subendo cambiamenti drammatici non fanno che aggravare la visione globale piuttosto frigida.

Guardalo qui sotto!


Commenta:
Guarda i video precedenti:



Snowflake Cold

SOTT Sommario Cambiamenti della Terra - Febbraio 2018: Clima Estremo, Sconvolgimenti Planetari, Meteore Infuocate

snow
Con il protrarsi del minimo solare, le temperature sotto zero e le nevicate stanno ancora infrangendo molti record a febbraio. Canada e Stati Uniti hanno sperimentato un altro getto di aria artica proveniente dal diviso 'vortice polare' che ah spinto le temperature del vento verso il Canada fino a -62°C coprendo gran parte dei territori settentrionali, assieme a centro e est degli Stati Uniti con molta neve. Il getto di freddo è sceso anche in Europa e in alcune parti dell'Asia. Questa 'Bestia dall'Est' ha portato forti nevicate in gran parte dell'Europa, ed alcune zone sono diventate più fredde del circolo Artico stesso!

La Cina è stata colpita da una forte nevicata che ha sconvolto i trasporti e i voli, mentre il Giappone ha avuto uno dei suoi peggiori inverni degli ultimi decenni. La neve ha anche coperto luoghi insoliti come gli Emirati Arabi Uniti e il Marocco.

Le forti piogge hanno causato inondazioni distruttive in Indonesia, Nuova Zelanda, Cipro e frane mortali in Sud America, mentre settanta fiumi hanno tracimato dai Grandi Laghi al Texas. Grandine da record ha colpito l'Argentina, mentre la California e l'Arabia Saudita sono state colpite da grandinate che hanno causato danni e interrotto il traffico per ore.

La Cintura di Fuoco del Pacifico ha continuato con una maggiore attività, i vulcani e i vulcani fangosi che erano stati dormienti per decenni si sono risvegliati con la forza di una vendetta, innescando evacuazioni e interrompendo i voli di migliaia di viaggiatori. Anche Taiwan, Papua Nuova Guinea e Messico sono stati scossi lo scorso mese da forti terremoti mentre si avvicina il punto di massimo dei raggi cosmici.

Le maree secche stanno diventando sempre più comuni in tutto il mondo, mentre le morti e gli spiaggiamenti di massa di pesci continuano a sconcertare gli scienziati.

Delle meteore mettono su un bel spettacolo ancora una volta questo mese, mentre gli inspiegabili casi di forti esplosioni udite in cielo sono aumentati in tutto il mondo.

Se ti piace il video, condividi per favore!


Commenta: Guarda i video precedenti.


Snowflake

Meteo: al nord arriva Big Snow e sarà peggio di Burian

Lago Fiastra Burian
© IlMeteo.it
Lago di Fiastra dopo il passaggio di Burian
Credete che dopo le nevicate degli ultimi due giorni e il freddo siberiano di Burian il meteo concederà una tregua? Beh, sarà vero solo in parte.

Le temperature gelide ci terranno chiusi in casa (per chi può permetterselo) ancora per alcuni giorni, visto che il freddo toccherà i -10/-15 gradi in Pianura Padana. Gli esperti avvisano che fino a venerdì 2 Marzo il freddo continuerà ad attanagliare l'Italia con le minime sotto la media del periodo di 8/10 gradi.

A renderlo noto è il portale specializzato ilmeteo.it, che riferisce di una nuova ondata di freddo e neve in arrivo. Il messaggio è chiaro: se Burian non è stato decisamente benevolo, preparatevi a fronteggiare "Big Snow", che verrà a farci visita a partire da mercoledì pomeriggio, con diffusa neve, soprattutto nelle regioni del Nord.

Il mese di febbraio, che aveva avuto inizio in modo piuttosto "soft", si concluderà con abbondanti nevicate in Liguria (coste comprese), per poi coinvolgere anche Piemonte, Lombardia e Toscana. Quindi, verranno coinvolte dal gelo molte città come Milano, Bergamo, Brescia, Mantova, Cremona, Savona, Genova, Padova, Modena, Venezia, Bologna.

Cloud Precipitation

SOTT Sommario Cambiamenti della Terra - gennaio 2018: Clima Estremo, Sconvolgimenti Planetari, Meteore Infuocate

ecsjan18
Il freddo estremo sta diventando una consuetudine assieme ai molti record raggiunti e infranti ogni inverno che passa. Il fenomeno sta già avendo un grave impatto sui raccolti, sulle infrastrutture di base e sulla qualità della vita di molti.

La maggior parte degli Stati Uniti continua a sperimentare gli effetti di uno dei peggiori inverni della sua storia. E quando le temperature tornano ad alzarsi anche di poco, la neve e il ghiaccio si sciolgono causando allagamenti distruttivi nel centro e nel nord-ovest.

Nel frattempo la Cina, il Giappone e Taiwan hanno visto nevicate da record e temperature polari, ed il freddo estremo è arrivato anche in zone isolite come il Marocco, la Tanzania, Turchia, Iran, Israele e Arabia Saudita. Ed ovviamente, anche l'Europa ha avuto come al solito la sua parte.

Questo mese, venti da uragano hanno portato devastazioni in Europa, negli States, in Asia e in America Latina, ed in alcuni casi venivano accompagnati dalla comparsa di tornado mai visti prima.

L'Anello di Fuoco ha aumentato la sua attività, con vulcani in eruzione in tutto il globo con diversi terremoti di magnitudo rilevante. Alcuni ricercatori legano questi fenomeni all'incremento di incidenza dei raggi cosmici.

Correte a coprirvi, gente! Perché il minimo solare nel suo ciclo di 11 anni è dietro la porta e potremmo a breve doverci confrontare con l'inizio di una nuova mini (o 'maxi') era glaciale.

Se ti piace il video, condividi per favore!


Commenta: Guarda i video precedenti del 2017: