values
I valori tradizionali si riferiscono a quelle credenze, codici morali e motivi sociali che si tramandano di generazione in generazione all'interno di una cultura, di una sottocultura o di una comunità. La loro materia include solitamente quella della famiglia, della comunità, della religione e dell'arte. E, sebbene ogni cultura abbia una propria definizione dei valori tradizionali, sembrano esistere principi universali che si basano sull'esperienza e che sono stati creati per mantenere l'integrità di società composte da una vasta gamma di persone con personalità e interessi diversi e per prevenire una discesa nel caos sociale.

Portandola avanti, questa conoscenza viscerale è, almeno in parte, plasmata dall'evoluzione. È plasmata anche da vari fenomeni psicologici e psicopatologici attraverso l'interazione tra la nostra coscienza soggettiva - individualmente e come specie - e il "mondo reale" nel corso del tempo.

Essenzialmente, fin dagli albori dell'uomo si capì che il comportamento umano poteva attrarre o respingere "l'ira degli dei".
"Sembra che nella storia passata l'uomo abbia capito di avere un certo controllo sul proprio destino e su quello della società attraverso un comportamento retto. Teossenia era uno standard morale. Ogni persona era considerata in grado di aiutare o ostacolare la prosperità e la salute di tutti. Anche se alcuni potevano dare più di altri, ognuno aveva il privilegio e il dovere di dare il meglio di sé. Le azioni di ogni persona contavano e le loro azioni ricevevano risposta con giustizia attraverso le altre persone e l'universo.

Ma una patologia ha preso piede, e anche se non poteva cambiare completamente la natura dell'uomo o togliere la sua capacità di scegliere, ha influenzato la società e ha alterato il corso dell'umanità a causa della nostra accettazione di essa. Con il declino della consapevolezza, le buone intenzioni sono state sovvertite e la nostra integrità come specie è diminuita. Gli esseri umani sono diventati una specie sintonizzata sull'entropia e ciò che scegliamo ed esprimiamo diventerà il nostro destino. Abbiamo rinunciato alla nostra responsabilità personale come padroni di casa e ospiti e quindi finirà per essere la nostra distruzione".
Il 17 maggio 2016, il governo liberale del primo ministro Justin Trudeau ha presentato al Parlamento canadese "una legge che modifica la Legge Canadese sui Diritti Umani e il Codice Penale (Bill C-16)":
"Il disegno di legge mira a proteggere le persone dalla discriminazione nell'ambito della giurisdizione federale e dall'essere oggetto di propaganda dell'odio[3] a causa della loro identità di genere o della loro espressione di genere. Il disegno di legge aggiunge "identità o espressione di genere" all'elenco dei motivi di discriminazione vietati nella legge canadese sui diritti umani e all'elenco delle caratteristiche dei gruppi identificabili protetti dalla propaganda dell'odio nel codice penale. Aggiunge inoltre che la prova che un reato è stato motivato da pregiudizi, pregiudizi o odio sulla base dell'identità o dell'espressione di genere di una persona costituisce una circostanza aggravante di cui il giudice deve tener conto imponendo un'aggravante penale.[4]

"Un disegno di legge che intende sancire i diritti delle persone transgender aggiungendo l'identità e l'espressione di genere ai diritti umani e alle leggi sui crimini motivati dall'odio".
In parole povere, i canadesi che disconoscono la teoria di genere potrebbero essere accusati di crimini motivati dall'odio, multati, imprigionati e costretti a sottoporsi a un addestramento anti-pregiudizio quando sarà approvato il Bill C-16.

Guardate il discorso di Jordan Peterson al Senato sulle molteplici e gravi conseguenze del Bill C-16.


Peterson non è l'unico a pensare che questo disegno di legge sia oltraggioso. Ad esempio, un membro di Vancouver's Rape Relief e Women's Shelter dice:
"La legge sui diritti dei transgender minaccia gli spazi delle donne 'nate da donne'... Se fossi nato femmina, saresti condannato".
È interessante notare che anche Theryn Meyer, un commentatore politico sudafricano canadese, blogger, YouTuber, critico culturale, e donna transgender, è stata costretta a rivolgersi al Senato e ad esprimere le sue preoccupazioni sul progetto di legge. Secondo lei, non si tratta di proteggere le minoranze, ma piuttosto di abusare della legge e delle comunità che essa protegge, e tutto per un guadagno politico.


Aggiungendo l'insulto al danno, una legge recentemente approvata dalla Camera dei Comuni canadese, nota come "legge Pronoun", e che utilizza una formulazione vaga, ritiene un reato federale di rifiutarsi di rivolgersi a un individuo utilizzando i loro "pronomi preferiti".

E' scioccante vedere come il Canada, con la sua lunga tradizione di relativa sanità politica, sia stato vittima del pensiero radicale e patologico dei postmodernisti. E il Canada non è l'unica nazione a soffrire di questa malattia.

Ciò che stiamo assistendo ora sembra essere la fase finale della graduale attuazione di qualcosa che si chiama "Finestra di Overton".
"La finestra Overton è una teoria politica che descrive la gamma di idee che il pubblico accetterà come una stretta "finestra". Secondo la teoria, la fattibilità politica di un'idea dipende principalmente dal fatto che essa rientri o meno in tale finestra piuttosto che tra le preferenze individuali dei politici. Il nome viene dal suo ideatore, Joseph P. Overton (1960-2003), un ex vicepresidente del Mackinac Center for Public Policy (Centro per le Politiche Pubbliche di Mackinac). In ogni momento, la "finestra" comprende una serie di politiche considerate politicamente accettabili nell'attuale clima dell'opinione pubblica, che un politico può raccomandare senza essere considerato troppo estremo per guadagnare o mantenere cariche pubbliche".
"Overton descriveva un metodo per spostare quella finestra, includendo così idee precedentemente escluse, ma escludendo idee precedentemente accettabili. La tecnica si basa su persone che promuovono idee ancora meno accettabili rispetto alle precedenti idee marginali esterne. Ciò rende queste vecchie idee marginali meno estreme e quindi accettabili. L'idea è che subissare il pubblico con idee marginali destinate ad essere e rimanere inaccettabili, farà sembrare le vere idee target più accettabili al confronto".

Alcune politiche vengono gradualmente approvate nelle democrazie occidentali al fine di manipolare l'opinione pubblica e rendere accettabili politiche che normalmente sarebbero considerate spregevoli e inaccettabili, soprattutto se presentate come rappresentative di "tolleranza" e "valori progressisti".

Sembra essere uno strumento perfetto nelle mani di tipi patologici per normalizzare gradualmente la tortura, varie forme di degenerazione morale, e anche la pedofilia. La popolarità di persone come Miley Cyrus, Ariana Grande, o film come Cinquanta sfumature di grigio serve solo a normalizzare sempre più verso l'esterno un comportamento sessuale estremo, portando avanti questo processo di declino morale in tutto l'Occidente, in modo da risultare quasi inconscio.

La linea di fondo è che la finestra Overton può essere utilizzata per legalizzare qualsiasi cosa, inclusa la pedofilia. In realtà, sono già stati compiuti dei passi in questa direzione:
pedophilia
Ma cosa ha a che fare il tutto con il Postmodernismo?

Ernest Gellner, nel suo preveggente Postmodernism, Reason and Religion, discute le tre posizioni ideologiche del mondo contemporaneo le quali, in questo preciso istante, sono state affilate come armi di violenza fisica e psicologica:
  • Fondamentalismo islamico,
  • Relativismo Postmoderno, e 'quello che intende'
  • 'Fondamentalismo Illuminato Secolare'.
Le sue discussioni sul Postmodernismo e le sue origini, sviluppo, seguaci e pratiche (se possono essere chiamate tali) sono preziosissime ed aiutano il lettore a riconoscere abilmente i dilemmi psicologici di cui oggi è composta la sinistra neo-liberale. Gellner scrive:
"Il postmodernismo è un movimento contemporaneo. E' forte e alla moda. Al di là di questo, non è del tutto chiaro quale sia il diavolo. In realtà, la chiarezza non è evidente tra i suoi attributi marcati. Non solo in generale non riesce a praticarlo, ma in certe occasioni in realtà lo ripudia...

L'influenza del movimento può essere riconosciuta in antropologia, studi letterari, filosofia... La nozione che tutto è un 'testo', che il materiale di base dei testi, delle società e di quasi tutto ciò che è significato, che i significati sono lì per essere decodificati o 'decostruiti', che la nozione di realtà oggettiva è sospetta - tutto questo sembra essere parte dell'atmosfera, o nebbia, in cui fiorisce il postmodernismo, o che il postmodernismo aiuta a diffondere...

Il postmodernismo sembrerebbe collocarsi piuttosto chiaramente a favore del relativismo, in quanto capace di chiarezza, ed ostile all'idea di verità unica, esclusiva, oggettiva, esterna o trascendente...
Il [postmodernismo] è un movimento che nega la possibilità stessa di una validità e di un'autorità estranee. Certo, è particolarmente insistente in questa negazione, quando l'affermazione contraria di tale convalida esterna viene da colleghi, non relativisti all'interno della propria società... colpa ex-coloniale, d'altra parte, inibire di sottolineare il punto di membri di altre culture. L'assolutismo degli altri riceve un trattamento privilegiato e una calda simpatia che è molto vicina all'approvazione".

liberals
Una delle cose più interessanti che Gellner abbia detto è questa:
"I relativisti-ermeneutici sono davvero molto desiderosi di mostrare la loro universale, ecumenica tolleranza e comprensione delle culture aliene. Quanto più alieni, tanto più scioccanti e inquietanti sono ai filistei, a coloro che ritengono i provinciali della propria società, tanto meglio. Molto meglio è, tanto più scioccante è l'altro, tanto più questa comprensione evidenzia la superiorità dell'ermeneutico illuminato all'interno della propria società. Più difficile è la comprensione, più repellente è l'oggetto destinato alla benedizione ermeneutica, più grande è la realizzazione, l'illuminazione e l'intuizione del postmodernismo interpretativo".
che mostra come la dottrina postmodernista possa portare alla normalizzazione di qualsiasi cosa, incluso qualcosa di repellente come la pedofilia. Più l'accettazione è estrema e degradante per la persona media e per la società, più il Postmodernista si pensa "illuminato" e "progressista".

Ascoltate Jordan Peterson e il suo avvertimento riguardo al rispetto dei principi postmodernisti:


Non c'è dubbio che il Postmodernismo e i processi che esso utilizza per indurre e rafforzare "le abitudini di selezione subconscia e la sostituzione dei dati del pensiero" sia semplicemente il nichilismo {il rifiuto di tutti i principi religiosi e morali, nella convinzione che la vita sia priva di senso}. Il libro di Hervey Cleckley Caricature of Love sottolinea anche il fatto che, alla sua radice, il movimento "fluidità di genere" è pura psicopatia in azione.
postmodernism
Un altro veggente della nostra società che ha visto e tentato di mettere in guardia tutti noi è stato Andrew Lobaczewski. Dal suo libro Ponerologia Politica (Una scienza sulla natura del male adattata a scopi politici):
"In tempi di stabilità apparentemente felici, anche se segnati da lesioni alle persone e alle nazioni, i dottrinari credono di aver trovato una soluzione semplice per fissare un tale mondo. Tale periodo storico è sempre caratterizzato da una visione del mondo psicologico impoverito, una visione del mondo psicologico schizoidicamente impoverito quindi non spicca in questi tempi ed è accettato come moneta a corso legale. Questi individui dottrinari manifestano tipicamente un certo disprezzo nei confronti dei moralisti, predicando poi la necessità di riscoprire i valori umani perduti e di sviluppare una visione del mondo psicologico più ricca e appropriata.

I personaggi schizoidi mirano ad imporre il proprio mondo concettuale ad altre persone o gruppi sociali, utilizzando egoismi patologici relativamente controllati e l'eccezionale tenacia derivata dalla loro natura persistente. Essi sono così alla fine in grado di sopraffare la personalità di un altro individuo, il che fa sì che il comportamento di quest'ultimo a girare disperatamente illogico. Possono anche esercitare un'influenza simile sul gruppo di persone a cui hanno aderito. Sono solitari psicologici che si sentono meglio in qualche organizzazione umana, in cui diventano zelanti per una certa ideologia, bigotti religiosi, materialisti, o seguaci di un'ideologia con caratteristiche sataniche. Se le loro attività consistono nel contatto diretto su una piccola scala sociale, i loro conoscenti li percepiscono facilmente come eccentrici, il che ne limita il ruolo ponerogenico. Tuttavia, se riescono a nascondere la propria personalità dietro la parola scritta, la loro influenza può avvelenare le menti della società su vasta scala e per molto tempo".
E parlando di visioni del mondo impoverite e schizoidi...


Contrariamente alle società occidentali, la Russia guidata da Vladimir Putin ha compiuto passi decisivi per proteggere il suo popolo da questo tipo di sporcizia postmodernista. Nonostante la propaganda mediatica occidentale, le politiche russe non mirano ad aumentare l'influenza del cristianesimo ortodosso o a perseguitare i gay, ma piuttosto a garantire che la società russa e i valori su cui si basa da innumerevoli generazioni siano salvaguardati per le generazioni future. Jordan Peterson spiega:
"Se non ci sono valori sacri, l'uomo è una lavagna vuota. Qualsiasi cosa può essere scritta su una lavagna vuota. Se esiste una natura umana universale, tuttavia, alcune idee sono sbagliate, e la loro attuazione porterà alla catastrofe. La prova è data da milioni di persone sacrificate ai valori dei totalitaristi del XX secolo. Tutto non può essere semplicemente messo in discussione e riorganizzato, in una questione puramente razionale. Il pensiero stesso deve avere il suo maestro...

Che cosa, dunque, deve essere sacro, almeno? La Madre, il Padre e l'Individuo. E' dovere di ogni società, e di ogni individuo, rispettare queste figure, in mente, nel pensiero e nell'azione. Quando questo è fatto correttamente, le grandi forze dell'essere sono mantenute in equilibrio, e l'individuo, la società e la natura tutti prosperano. Altrimenti, l'inferno si stacca e inghiotte i piccoli cieli che altrimenti si potrebbero trovare sulla terra".
To learn about additional examples of Postmodernist depravity, read the following articles by Pierre Lescaudron: As a final word, it's important to note that respect for traditional value doesn't mean stagnation or bigotry. There is a way to grow as a society, and as a species while respecting universal principles and moral values and maintaining a strict defense against pathology.
"La vita è crescita, ma ciò che è "vita" se non i rapporti che abbiamo con le altre persone, e quindi ciò che è crescita nella vita, ma la crescita dei nostri rapporti con gli altri. Ma la crescita in che modo? Una combinazione forse, di quei mondi privati un tempo unici, in qualcosa di più grande della somma delle parti, qualcosa che può creare o attrarre una nuova vita o un nuovo mondo attraverso la concentrazione e la comunitarizzazione di quelle realtà private che di per sé non hanno la forza o il potere di farlo. Inoltre, naturalmente, questo processo dovrebbe coinvolgere non solo una visione condivisa della realtà, ma piuttosto una visione che risuoni con una realtà oggettiva, o con le maggiori forze della natura, ovvero con la creazione di una realtà oggettiva su larga scala".
life is religion