Immagine
Gli attenti osservatori della politica globale avranno notato che quando si verificano degli "attacchi terroristici", le autorità occidentali di solito hanno una narrazione preparata già da subito, su quanto accaduto e su quale gruppo terroristico sia stato responsabile, che poi viene rapidamente data in pasto ai media e al pubblico. In occasioni molto rare, tuttavia, tali eventi ricevono come risposta un lungo silenzio da parte dei grandi poteri occidentali, almeno per i primi giorni, periodo cruciale quando la mente del pubblico è 'aperta' alle impressioni...

Una simile risposta l'ha ricevuta il tragico incidente dell'aereo russo precipitato nel Sinai, quando i governi occidentali all'inizio non hanno detto niente oltre al fatto che l'incidente doveva essere indagato. Questo è stato, ovviamente, scioccante per molte persone. Dopo tutto, le autorità devono essere autorevoli, e fornire quelle semplici spiegazioni in bianco e nero che tutti noi desideriamo così ardentemente, ricevute le quali potremo finalmente tornare tutti a dormire.

Mentre il governo russo ha chiesto più volte a tutti di astenersi dal trarre conclusioni affrettate, affinché venga condotta un'indagine seria e immediata sull'accaduto, dopo pochi giorni di relativo silenzio, gli ufficiali del governo degli Stati Uniti e Britannico non ce l'hanno fatta più, e hanno iniziato a cantare al mondo intero la solita canzone sulla minaccia del terrorismo.

Stavolta sono stati i servizi segreti britannici a guidare la recente campagna per convincere il mondo, che una bomba, e di conseguenza 'l'ISIS', ha abbattuto l'aereo russo. La prova di questa contestazione si basa sulle parole dette dai soliti "anonimi ufficiali" dei servizi segreti britannici, affermando che "è stata probabilmente una bomba a bordo a causare l'esplosione dell'Airbus". Però, quando viene a loro chiesto di presentare delle prove reali, questi fanno infine riferimento a "chiacchiere", "intercettate" dopo lo schianto dell'aereo russo, che vedevano militanti dell'ISIS celebrare l'evento. In termini di intelligence per le "chiacchiere intercettate", nei nostri giorni, s'intende qualche moccioso del MI6 che legge il post su FB di un presunto jihadista.

Altre "prove", che non provengono dai social media, per una bomba sull'aereo, sono le dichiarazioni di diverse fonti anonime, alcune delle quali presumibilmente "vicine alle indagini". Una di queste fonti ha detto alla AFP che "tutto era normale durante il volo, assolutamente normale, e all'improvviso non c'era più niente." Ha descritto l'incidente come un crollo "violento, improvviso".

Nel frattempo, una fonte con accesso alle scatole nere ha raccontato al canale TV France 2 che un suono simile a quello di una esplosione poteva essere udito sulla registrazione. Questa informazione ha sciolto il ghiaccio permettendo ad altre "fonti vicine alle indagini" di raccontare al giornale francese Le Point che l'aereo russo è stato "sicuramente fatto saltare in aria da un dispositivo esplosivo". Questa dichiarazione era apparentemente basata sull'analisi delle scatole nere da parte degli investigatori russi, francesi, tedeschi e irlandesi al Cairo.

Tuttavia, mentre il giornale Le Point sosteneva questa narrativa, si sentiva in giro che un'altra fonte vicina alle indagini ha detto che le scatole nere non fornivano quasi nessuna informazione utile per poter stabilire la causa del disastro.

L'insider ha detto che il registratore dei dati di volo ha smesso 'bruscamente' di funzionare a poco più di 20 minuti dal decollo, senza dare alcun indizio circa la natura della catastrofe che ha colpito l'aereo.

Ed il registratore vocale, comprese le conversazioni cruciali che coinvolgono i piloti, è 'gravemente danneggiato' e 'può anche essere inutile', secondo il Kommersant. Oggi, l'ennesima "fonte" ha raccontato al portale di notizie Al-Ahram che "l'inchiesta non ha confermato la presenza di un dispositivo esplosivo a bordo".

La 'spiegazione' su quello che è successo all'aereo russo ammonta pertanto a niente di più che ad una dichiarazione contraddittoria dopo l'altra. Eppure, in qualche modo, quella informazione (contraddittoria) e le dichiarazioni da parte delle autorità basati su di essa, "hanno convinto" tutti quanti che una bomba è esplosa a bordo dell'aereo. C'è qualcosa che non va.

Alla Russia con Odio

È difficile separare l'abbattimento dell'aereo russo dalla situazione geopolitica attuale, dove la Russia è in procinto di cacciare via dal Medio Oriente l'impero degli Stati Uniti, e di conseguenza ostacolare l'egemonia americana assieme al loro diritto divino di massacrare milioni di innocenti in nome della libertà e della democrazia. Mentre quelli che stanno dietro l'impero USA sembra che siano stati sconfitti dalla Russia di Putin, in termini militari convenzionali, o la 3a generazione di guerra, la 4a generazione di guerra è stata lo standard per almeno un paio di decenni. Allora, cos'è la 4a generazione di guerra?

Guerra di quarta generazione è definito come conflitti che coinvolgono i seguenti elementi:
  • Sono complesse e di lunga durata
  • Terrorismo (tattica)
  • Una base non nazionale o transnazionale - fortemente decentrata
  • Un attacco diretto sulla cultura del nemico, inclusi gli atti di genocidio contro i civili
  • Guerra psicologica altamente sofisticata,sopratutto attraverso la manipolazione dei media
  • Tutte le pressioni disponibili siano utilizzate - politica, economica, sociale e militare
  • Si verifica in conflitto a bassa intensità, coinvolgendo attori di tutte le reti
  • I non combattenti sono dilemmi tattici
  • Uso di tattiche insurrezionali e di guerriglia


Tale elenco descrive accuratamente i metodi che l'impero statunitense ha usato contro la Russia negli ultimi anni, e sembrerebbe includere la 'tattica' di abbattere un aereo di linea commerciale pieno di civili russi, e tramite questo 'inviando un messaggio' a Putin esattamente un mese dopo l'inizio dei raid aerei russi in Siria.

Ma ho già fatto notare che non ci sono prove concrete da qualsiasi fonte ufficiale per quello che ha causato l'incidente, tranne l'ipotesi della bomba che ha causato "l'esplosione", e sono un po' scettico che tali prove potrebbero saltare fuori nel prossimo futuro, quindi non ci resta nient'altro che analizzare noi stessi i dati disponibili per poter arrivare ad una conclusione quantomeno soddisfacente.

Discesa Impossibile e altre anomalie nello schianto dell'Airbus

In un precedente articolo in cui ho ipotizzato che l'aereo è stato abbattuto da un evento meteorologico estremo/meteorico, ho notato che i dati di Flightradar24.com hanno mostrato come l'aereo ascendeva a 10km/h da un'altitudine di 9.400m (circa) quando improvvisamente ha iniziato a scendere a 65 chilometri all'ora in un secondo (nota: nel giro di un secondo, praticamente istantaneamente). Tre secondi dopo scendeva a 153 chilometri all'ora. Dire che questo cambiamento di altitudine era anomalo è sottovalutare la questione. A meno che i dati non siano corretti (e Flightradar non ha menzionato di aver trovato errori nei dati), l'unico modo in cui un aereo possa scendere così rapidamente è per mezzo di azioni intenzionali da parte dei piloti.

Uno dei passeggeri sull'aereo, Darina Gromova, di 10 mesi (nome che significa 'dono del fulmine'), è stata trovata a 34 chilometri dal luogo dello schianto dell'aereo. Com'è possibile una cosa del genere?

Altri rapporti iniziali sostenevano che alcuni dei soccorritori egiziani erano immediatamente arrivati sulla scena dello schianto udendo delle voci, presumibilmente di passeggeri. In seguito questi rapporti sono stati ritirati quando si è venuto a sapere che non era stato trovato alcun sopravvissuto.Un medico egiziano che ha esaminato alcuni dei cadaveri ha raccontato a Sputnik che c'erano un gran numero di cadaveri smembrati. Mentre alcuni hanno speculato che questa fosse la prova di un'esplosione avvenuta a bordo, l'agenzia di stampa TASS ha citato esperti russi ed egiziani dichiarare che durante l'esame preliminare dei corpi delle vittime non è stato riscontrato alcun trauma correlato ad un'esplosione. Corpi smembrati, ma nessun trauma correlata ad un'esplosione? Allora le membra del corpo umano possono staccarsi da sole?

I primi rapporti iniziali hanno dichiarato che il pilota - mentre volava a 9,144 m(circa) - aveva notificato alla torre di controllo egiziano di un "malfunzionamento nei dispositivi wireless" e aveva richiesto un atterraggio di emergenza "presso l'aeroporto più vicino". Anche questo rapporto fu cambiato in seguito con un, "non e stata ricevuta nessuna comunicazione dai piloti" prima della "fine violenta ed improvvisa" del volo 9268.

Guardando le immagini delle macerie dell'Airbus russo ci si accorge che c'è qualcosa di molto anomalo in queste macerie. La sezione anteriore principale dell'aereo, dalla cabina del pilota fino alle ali (comprese), sembra essere atterrata intatta e 'bruciata' in parte. Ma si tratta di un 'fuoco strano' che sembra abbia consumato la fusoliera, con nessun segno di fumo o schiuma o acqua utilizzati per spegnere le eventuali fiamme, e nessun segno di terra bruciata intorno a quella parte dell'aereo. Si potrebbe quasi pensare che l'aereo fosse stato 'elettricamente fritto' piuttosto che bruciato.

Immagine
Immagine

Una delle ali conteneva migliaia di litri di carburante. Perché non c'e nessuna traccia di fumo, nessun segno distinguibile di bruciato, nessuna traccia di schiuma da idranti usata per spegnere il fuoco?
Immagine

Le fibre sintetiche e naturali sembrano integre.
Immagine

Questi uomini si trovano in mezzo a quelle che dovrebbero essere delle macerie fumanti.
aereo russo caduto nel sinai egitto

?
E colpa di 'Mossad'

Il giorno quando l'aereo russo è caduto, Israele ospitava l'esercitazione militare internazionale "più grande di sempre" coinvolgendo le forze aeree degli Stati Uniti, Greche e Polacche nel deserto di Arava, al sud di Israele, più o meno parallelo alla zona del Sinai dove è caduto il Volo 9268. Da quando esistono le forze armate, le esercitazioni militari sono state utilizzate come copertura per attività che devono rimanere fuori dal dominio pubblico.

Le forze di difesa israeliane confermarono già dall'inizio che avevano risorse di intelligence nella regione al momento della caduta dell'aereo russo. Secondo un comunicato ufficiale israeliano: "Da questa mattina le IDF hanno fornito assistenza mediante sorveglianza aerea, nello sforzo di localizzare l'aereo russo con il quale sono stati persi i contatti sulla penisola del Sinai."

È interessante notare che, nello stesso giorno dell'incidente, uno dei più grandi cicloni registrati nel mare Arabico, e il primo a raggiungere la terraferma della penisola arabica, si dirigeva verso lo Yemen.

Questi due eventi - esercitazioni militari e un uragano - ci fa ricordare uno scenario molto simile accaduto l'11 settembre 2001, quando le forze aeree statunitense stavano conducendo diverse esercitazioni militari e l'uragano Erin di categoria 3 si stava dirigendo verso la costa nord-est degli Stati Uniti, nella direzione di New York, che poi cambiò direzione quella stessa mattina dirigendosi verso l'oceano.

A maggio di quest'anno, la CNN ha riferito che la US Air Force ha confermato l'esistenza di un'arma a impulsi elettromagnetici funzionante.

A luglio di quest'anno, Reuters ha citato funzionari del Pentagono che sostengono che "armi ad energia diretta" sono "in varie fasi di sviluppo e collaudo":
I laser, le microonde e altre armi ad energia diretta nel prossimo futuro potrebbero essere utilizzate più ampiamente dall'esercito degli Stati Uniti, così dichiararono vari personaggi importanti delle forze armate e legislatori statunitensi ad una conferenza tenutasi Martedì.

Gli ufficiali descrissero armi che sono in varie fasi di sviluppo e collaudo da parte della US Navy, Marines, Aeronautica ed Esercito statunitense, hanno detto anche che c'è tanto lavoro da svolgere sullo sviluppo delle tattiche per il loro utilizzo, oltre a garanzie per sufficienti finanziamenti.

"L'energia diretta segna l'alba di una nuova era nella difesa", il tenente generale William Etter, Comandante della Difesa Aerospaziale Regionale degli Stati Uniti e Nord America, ha detto in una conferenza ospitata dalla Booz Allen Hamilton e il Centro di valutazione strategica e di bilancio a Washington.

L'energia diretta fa riferimento alle armi che emettono energia focalizzata sotto forma di laser, microonde, radiazioni elettromagnetiche, onde radio, suoni o fasci di particelle.
Già nel 1997, il Bollettino militare del Professional Intelligence riportava che:
I progettisti di armi specializzati in fisica delle alte energie ora possono creare impulsi elettromagnetici senza dover andare nello spazio. Un approccio sarebbe sfruttare la forza di un'esplosione convenzionale. Altri consistono semplicemente in modifiche sui radar, che fanno rimbalzare impulsi di energia dagli aeromobili in volo, veicoli a terra, e altri oggetti.

Incrementa la potenza e ottieni un'arma EMP. Questa scoperta ha scatenato una nuova corsa agli armamenti. Se montata su missili da crociera o parcheggiata al lato della strada in un furgone, le armi non nucleari EMP hanno il potenziale di devastare i sistemi elettronici di aree grandi come una città o devastare bersagli più piccoli come un edificio selezionato ad esempio.

E' un sogno che diventa realtà per qualsiasi terrorista.
Un grande fenomeno di IEM, come un fulmine, o la generazione di elevati livelli di energia elettromagnetica da parte di un dispositivo artificiale, è in grado di danneggiare in modo diretto oggetti come, alberi, edifici e aerei, sia attraverso effetti di riscaldamento o effetti dirompenti del grande campo magnetico generato dalla corrente. Un effetto indiretto può essere quello di fuochi elettrici causati dal riscaldamento.

Canneto in Sicilia, Italia, bersagliato da un'arma ad energia diretta

Nel 2004, il villaggio di Canneto, Italia, fu oggetto di episodi molto bizzarri come 'fuochi elettrici' che irrompevano nei tubi dell'acqua, bruciavano mobili, fulminavano lavatrici, forni ed altri elettrodomestici senza alcuna spiegazione. Anche quando la corrente venne staccata a tutto il paese, gli incendi continuarono. Le chiavette USB non registravano nulla, le bussole funzionavano in maniera errata, i cancelli automatici si chiudevano e si aprivano da soli, la finestra di una vettura veniva frantumata in mille pezzi da una 'forza invisibile', secondo il proprietario dell'automobile. Secondo il quotidiano italiano Il Corriere della Sera, in quella zona furono anche avvistati degli UFO. Un 'UFO' ha seguito un elicottero della protezione civile, costringendolo ad atterrare a causa di un malfunzionamento delle pale del rotore. A terra si è scoperto che tutte le 3 pale del rotore erano state danneggiate da un oggetto sconosciuto che aveva "modificato la conducibilità elettrica all'interno delle lame".

Immagine

Un'immagine della 'UFO' dietro un elicottero della protezione civile italiana
Immagine

E il danno a una delle lame
Gli incendi bizzarri bruciarono solo una specie di piante - "Ampelodesmos mauritanicus" - ignorando tutte le altre piante della zona. Le radici di centinaia di queste piante che crescono nella zona intorno a Canneto sono state carbonizzate in profondità nel terreno. La possibilità di un intervento umano è stato escluso.
Immagine

Una delle tante piante 'Ampelodesmos mauritanicus' che furono bruciate 'dall'energia elettromagnetica sconosciuta' 'che aveva bersagliato il villaggio di Canneto nel 2004
Nel 2007, come spiegazione dello strano fenomeno accaduto a Canneto è stato proposto che i fenomeni siano stati causati da emissioni elettromagnetiche intermittenti, ma un documento confidenziale sugli eventi, che è stato consegnato alla Protezione Civile e all'ufficio del Primo Ministro italiano, ha avanzato l'ipotesi che la vera causa degli strani fenomeni accaduti a Canneto, fossero 'esperimenti militari segreti'.

Ovviamente, questo mondo è un posto molto più strano di quanto la maggior parte delle persone sia consapevole. Sembra anche essere governato da individui che seguono un determinato piano e che dispongono di mezzi per poter compiere tale piano, un piano così bizzarro che la maggior parte delle persone troverebbe impossibile da concepire, tanto meno accettare come un dato di fatto. Gli individui in questione sono certamente molto contenti dello stato attuale delle cose. A proposito, la parola 'Mossad', menzionata in questo articolo, probabilmente non fa riferimento al governo di Israele (o ai servizi segreti israeliani), ma a qualcosa di molto più sinistro, se capite quello che intendo.
Immagine

Un simulatore EMP(impulso elettromagnetico) in fase di sperimentazione su un aereo commerciale.