Ecco una tappa che può risultare fondamentale per tutti i popoli d'Europa, quell'Europa che tutti sogniamo, fatta di uomini, di popoli che rivendicano la propria sovranità, che cercano sicurezza, che sanno che la sicurezza dipende dal riconquistato senso della comunità e dalla solidarietà verso il proprio vicino. Non ci servono le finte europe delle banche e dei burocrati al servizio del potere finanziario. Non ci serve la insignificante proposta degli ultimi servi del regime e della finanza che ci vengono presentati all'ultimo momento come uomini nuovi. Non siamo più disponibili a cedere ai ricatti terroristici dei difensori di ciò che esiste.

Basta rispondere a poche domande chiare: l'Europa è disponibile a eleggere una vera struttura? A darsi un governo dotato di veri poteri ma eletto dai popoli? A far battere moneta da una banca di stato o, preferibilmente, da un ente di stato? A creare un esercito integrato autenticamente europeo e quindi libero dai vincoli NATO? Siamo pronti come Europa ad incamerare tutte le armi che altri hanno posto sui nostri territori senza darci le chiavi di comando? Siamo pronti una volta riconquistata la nostra sovranità a creare una grande confederazione europea?

Tutto il resto sono chiacchiere inutili tese a distruggere la grande capacità culturale e creativa dei popoli europei. Sono le chiacchiere di cui si serve Macron per raccogliere sotto il vessillo di un'Europa che non esiste tutti i residuati dei partiti del passato di cui è parte integrante e tutti i servi dei potentati finanziari per impoverire e depotenziare ancora di più il popolo francese.

Marine Lepen, tu rappresenti il popolo di Francia e lo vuoi svincolare dai legacci del sistema, tu puoi e vuoi salvarlo.
Che, nel tuo segno, gli altri popoli europei possano trovare la forza di tornare protagonisti di storia!


Adriano Tilgher


Presidente del Fronte Nazionale Italiano
Roma