Mentre i Paesi Bassi continuano a rimanere in silenzio riguardo alle indagini relative al disastro del Boeing malese 777 del volo MH17, su internet in lingua tedesca si è acceso un dibattito sulle cause della tragedia.
Questo è quanto viene riportato da una pubblicazione su "Russkaya vesna" (Primavera Russa).

La discussione ha avuto inizio da un certo Florian Rötzer, pubblicista con una laurea nel campo della "teoria ed etica dei media". Egli ha espresso sconcerto per il riserbo della procura olandese e di varie agenzie d'intelligence, compresa quella degli Stati Uniti, che continuano a tener segrete le informazioni in loro possesso sulla catastrofe del volo di linea nel cielo del Donbass.

Rötzer ha ricordato che il regista americano Oliver Stone nel suo libro "Intervista con Vladimir Putin" ha riportato le parole del leader russo, secondo il quale, per la catastrofe del "Boeing" in Ucraina, si doveva valutare il controllore di volo di "origine spagnola", che nelle vicinanze (del Boeing 777 n.d.r.) vide un aereo da combattimento.

I dubbi dei blogger tedeschi hanno richiamato le attività del Joint Investigative Team (JIT), il cui personale ha studiato 126 campioni di residui esplosivi. Uno dei blogger, citando il testo dell'indagine, ha scritto che esplosivi come il TNT e PETN rilevati sul relitto dell'aereo non sono caratteristici dei missili "Buk".

In effetti, durante la costruzione del razzo, viene utilizzata un'altra sostanza: il RDX. Ancora più sconcerto, tra gli utenti del sito tedesco, per il fatto che nella cabina di pilotaggio dell'aereo e sui corpi dei piloti, in particolare, sono state rinvenute sostanze (esplosive n.d.r.) non pertinenti al "Buk".

Di conseguenza, nonostante tutte le dichiarazioni ufficiali dei paesi occidentali, Rötzer è giunto a un'altra conclusione; la presenza di sostanze esplosive estranee inducono all'ipotesi secondo la quale il volo MH17 sarebbe stato abbattuto da un aereo militare ucraino. In sostanza, quanto espresso da Vladimir Putin nell'intervista a Oliver Stone. In tal modo, per il pubblico occidentale, la versione del presidente russo appare molto più convincente da ciò che viene sostenuto dalla commissione d'inchiesta internazionale.


Articolo originariamente pubblicato su:
inforeactor.ru

Scelto e tradotto per comedonchisciotte.org da Eliseo Bertolasi