Diga di Oroville, California
Una crepa si è aperta domenica nel bordo della valvola di emergenza della diga di Oroville, in California, la più alta degli Stati Uniti: alcuni elicotteri stanno lanciando enormi sacchi di pietre per cercare di riparare la struttura e vengono impiegati anche mezzi per la raccolta dei rifiuti pieni di massi, che stanno anch'essi per svuotare il loro carico sulla valvola danneggiata.

Ieri è stata ordinata un'evacuazione di massa per circa 200.000 persone che vivono sotto il lago, in quanto sussiste il rischio che la valvola possa cedere e riversare un muro di 230 metri d'acqua nella valle.

Il governatore della California Jerry Brown ha chiesto aiuto all'amministrazione Trump in relazione all'eventuale cedimento: in una lettera ha chiesto assistenza per i 188.000 residenti delle contee di Butte, Sutter e Yuba, interessati dall'ordine di evacuazione.