© Reuters
Circa 12mila persone sono state evacuate dalle autorità filippine in attesa del tifone Nina.
Migliaia di persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case a causa dell'avvicinamento di un super tifone verso le coste orientali delle Filippine, domenica 25 dicembre 2016.

L'evento atmosferico, denominato Nock-Ten o Nina, porta con sé venti che possono toccare i 240 chilometri orari e arriva nella regione della penisola di Bicol e nelle isole limitrofe proprio il giorno di Natale.

Le autorità, oltre ad aver ordinato l'evacuazione di circa 12mila di persone, hanno chiuso anche numerosi porti dato che sono attese onde alte più di due metri.

Anche nella capitale Manila, i cartelloni pubblicitari più grandi sono stati rimossi dalle strade per paura che possano cadere e causare incidenti, ma si temono anche smottamenti e frane.