Dopo Plutone ed Eris è il terzo pianeta nano per dimensioni: la sua esistenza è stata confermata dal team di astronomi guidati da Andras Pal, dell'Osservatorio Konkoly di Budapest e la scoperta è stata descritta su The Astronomical Journal. Stiamo parlando di "2007 OR10", il pianeta nano ancora senza un nome: segue un'orbita ellittica oltre Nettuno e finora era stato molto difficile se non impossibile osservarlo. Sapendone molto poco sulle sue caratteristiche, l'oggetto non aveva ancora attenuto una denominazione specifica.

Gli scienziati hanno analizzato i dati ottenuti da due telescopi spaziali (Herschel, dell'Agenzia Spaziale Europea, e Kepler della NASA) ed hanno così potuto calcolare il diametro del pianeta nano, pari a 1.535 chilometri (circa 800 chilometri più piccolo di Plutone) scoprendone anche una colorazione rossastra. "Sembra probabile che il pianeta sia coperto di ghiacci volatili di metano, monossido di carbonio e azoto. E' entusiasmante riuscire ad osservare i dettagli di questo nuovo mondo lontano," ha spiegato Andras Pal.