Benvenuto su Sott.net
dom, 28 nov 2021
Il Mondo per Coloro che Pensano

Cambiamenti Planetari
Mappa

Cloud Precipitation

NEVE - colpita anche la Germania. Tormente sulla Foresta Nera

neve germania
Anche la Germania è stata colpita dalle nevicate. Il fatto è accaduto nella giornata di venerdì, in seguito all'irruzione dell'aria fredda di origine artica. Le forti nevicate si sono abbattute nello Schwarzwaid(Foresta Nera, catena montuosa situata a sud ovest della Germania, in prossimità del confine con la Francia) e in particolare a Freudenstadt. Nella notte tra venerdì e sabato il manto di neve fresca ha superato abbondantemente il metro. Nella giornata di domenica neve debole sulla città di Berlino, con temperature massime intorno a 0 gradi. Venti sostenuti nel corso delle ore pomeridiane.

neve germania
neve germania
neve germania
neve germania

Snowflake Cold

Tempesta polare, gelo in Abruzzo: sul Gran Sasso -14°C con vento a 140km/h!

neve gran sasso

Temperature fino a -14, bufera di neve con raffiche di vento a 140 chilometri orari e impianti chiusi a Campo Imperatore
, sul massiccio del Gran Sasso, nessuna nevicata anche se freddo, ma in linea con la stagione, a quote più basse: così all'Aquila e nel circondario nella prima giornata dell'ondata di maltempo annunciata nei giorni scorsi. La nevicata di ieri pomeriggio nel capoluogo dell'Abruzzo si è presto esaurita. Non si registrano disagi particolari neanche nel resto della provincia. Nell'Aquilano, sulla base delle previsioni meteo, la neve è attesa nei prossimi giorni.

Cloud Precipitation

Tempesta polare, bufere di neve in Sicilia: strade paralizzate, auto in panne

fornazzo
Il forte maltempo che sta colpendo la Sicilia provoca gravi danni e disagi nelle zone interne dell'isola. Sull'Etna le squadre del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico sono intervenute per soccorrere decine di automobilisti rimasti bloccati sulla provinciale tra Nicolosi e il rifugio Sapienza. Hanno soccorso i passeggeri, tra cui diversi bambini, e accompagnati a valle.

A causa di una bufera di neve e della presenza di ghiaccio sulla sede stradale, è stato provvisoriamente chiuso al traffico il tratto compreso tra il km 17.250 e il km 39.800 della Statale 117 "Centrale Sicula", tra Mistretta e Nicosia, nelle province di Messina ed Enna. I percorsi alternativi sono segnalati in loco. Personale e mezzi Anas sono al lavoro per ripristinare le condizioni di sicurezza della viabilità.

fornazzo

Arrow Up

Sciame sismico in Molise, Ordine dei Geologi: "Studiarlo con attenzione"

Molise terremoto sciame
A distanza di quasi 4 anni dal terremoto dell'Emilia, 7 anni da quello dell'Aquila e 14 anni da quello di San Giuliano di Puglia, torna la paura in Molise per lo sciame sismico che da alcuni giorni è in atto nel territorio della provincia di Campobasso distretto sismico Baranello-Vinchiaturo. Lo spettro della faglia del Matese, il grande mostro storicamente capace di rilasciare energia per magnitudo anche superiori a 7, spinge il mondo scientifico a studiare la serie sismica in corso ormai da giorni, con estrema attenzione e cautela".

Lo ha dichiarato poco fa Domenico Angelone, Consigliere Nazionale dei Geologi e già Presidente dell'Ordine dei Geologi del Molise. "Come sempre accade nel nostro Paese, nel buio della perduta memoria si accendono i riflettori su un evento che, sebbene di poca rilevanza dal punto di vista energetico (M = 4.1), costituisce grande preoccupazione ed angoscia in quelle popolazioni che ancora continuano a vivere il terremoto di 14 anni fa nel proprio animo", ha sottolineato.

Angelone ha dunque inteso ricordare che in Molise il 70% delle scuole è a rischio sismico e ugualmente gli altri edifici pubblici. "Il nuovo approccio che gli eventi dell'Aquila hanno prodotto, inducono a considerare l'attività di sciame sismico come una normale attività di rilascio graduale dell'energia, che però non esclude il verificarsi di eventi di maggiore intensità e/o durata, non necessariamente nelle stesse aree epicentrali fino ad ora interessate, ma in un intorno coincidente con il distretto sismico di riferimento (Baranello-Vinchiaturo). Considerato che non esistono ad oggi le condizioni per procurare un ingiustificato allarme, si invitano comunque gli amministratori locali a porre in essere tutte le procedure di verifica e protezione degli edifici sensibili".

Tornado2

SOTT Earth Changes Summary - Dicembre 2015: Clima Estremo, Sconvolgimenti Planetari, Meteoriti Infuocate

Sott earth changes december 2015
© Sott.net
Un anno di eventi meteorologici straordinari e catastrofi naturali devastanti si è concluso in maniera drammatica il mese scorso, rovinando le celebrazioni natalizie a molti. Condizioni atmosferiche insolite e una corrente a getto del fronte polare bloccata, ha portato caldo record nella regione dell'Artico e dell'Europa occidentale, dove una tempesta dopo l'altra hanno colpito Regno Unito, Irlanda e Norvegia, con precipitazioni e venti ciclonici da record. Una situazione simile si è sviluppata dalla parte opposta del globo, dove, per il secondo anno consecutivo, la più intensa tempesta del Pacifico del Nord mai registrata ha colpito l'Alaska portando intense precipitazioni e alluvioni negli Stati Uniti del Nord-Ovest.

Dicembre 2015 è stato un 'racconto di due USA' completamente opposte dal punto di vista climatico, con la parte occidentale generalmente sottoposta a freddo, nevicate da record e tempeste di ghiaccio, mentre gli stati orientali hanno sperimentato un caldo da record, focolai di tornado mortali e alluvioni devastanti. Incredibilmente, faceva più caldo il giorno di Natale a Boston e a New York di quanto non facesse il 4 luglio. Gravi inondazioni hanno colpito tutti i continenti, con oltre 100.000 persone sfollate nella capitale del Congo, Kinshasa; altri 160.000 sfollati in America Latina centrale; e 300 uccisi da 'la peggiore alluvione degli ultimi 100 anni' nel Sud dell'India.

Il mese scorso ci sono state anche diverse eruzioni vulcaniche, spettacolari avvistamenti di meteore infuocate, enorme voragini che hanno divorato intere case, e tempeste localizzate di tale intensità che la grandine caduta ha trasformato le strade in fiumi di ghiaccio nel Nord dell'Argentina, mentre la Nuova Zelanda veniva flagellata dai tornado. Anche il regno animale risente degli effetti dello sconvolgimento globale: le morie di pesci continuano a ritmo sostenuto; enormi balene continuano a naufragare sulle rive del mare; e, per la seconda volta in 5 mesi, un calamaro gigante che abita nelle profondità dell'oceano è stato avvistato in superficie... Qualcosa sta accadendo nelle profondità dell'oceano?

Questi erano i segni dei tempi nel dicembre 2015.


Attention

Terremoti: scossa magnitudo 5.9 in Giappone

terremoto Giappone
Alle 3,21 (ora italiana) una scossa di magnitudo 5.9 si è verificata al largo delle coste sud orientali dell'isola giapponese di Kyushu, la terza in ordine di grandezza rispetto alle 6.852 isole che compongono l'intero arcipelago del Giappone; e fra le principali è l'isola situata più a sud.

Secondo l'EMSC il terremoto si è prodotto a 10 chilometri di profondità ed ha avuto il suo epicentro ad una distanza di 202 chilometri a SE di Miyazaki-shi, città che ospita più di 300.000 abitanti. Il sisma non ha provocato danni a cose o a persone.

Attention

Indonesia: l'eruzione del vulcano Soputan

Volcano Soputan
© LaPresse/Reuters
Il vulcano Soputan ha eruttato nella provincia di Sulawesi alle 8:53 p.m. ora locale di ieri, lunedì 4 gennaio, ha reso noto il portavoce della National Disaster Mitigation Agency, tanto che l'allerta è stata innalzata dal livello II al livello III. Il vulcano ho proiettato ceneri ad un'altezza di 2000 metri, che si sono dirette poi, trasportate dal vento, in direzione sudest. L'area intorno Soputan è stata interdetta per un raggio di 4 km.

A corredo dell'articolo anche le foto del vulcano Bromo, che, assieme al Soputan, al Karangetang e al Lokon è tra i vulcani correntemente in attività.

Volcano soputan
© LaPresse/Reuters
Volcano soputan
© LaPresse/Reuters
Volcano soputan
© LaPresse/Reuters
Volcano soputan
© LaPresse/Reuters

Attention

Terremoto tra India e Bangladesh: 13 morti e centinaia di feriti

india terremoto
© inmeteo.net


Per ora il bilancio è di 13 morti e 228 feriti.
Il terremoto che ieri ha colpito una zona di confine tra India e Bangladesh è stato devastante. Otto morti si sono registrati nel solo Stato indiano di Manipur, e altri cinque nel Bangladesh. Il terremoto ha registrato una magnitudo di 6.8 gradi Richter con epicentro nello stato di Manipur.

Commenta:



Attention

Incredibile in Sudafrica, a Queenstown registrato un temporale con solo il 4% di umidità

siccità africa meridionale


ll 2016 inizia all'insegna del caldo eccezionale e della siccità in buona parte dell'altopiano sudafricano, dove continuano a registrarsi temperature davvero incredibili, fino a +46°C +47°C in collina e oltre +40°C in montagna.
Stiamo parlando di valori veramente eccezionali, localmente enfatizzati da condizioni favoniche e venti di caduta, che oltre a seccare l'aria tendono a surriscaldarla, facendo impennare i termometri ben oltre la soglia dei +44°C +45°C. Ma il gran caldo di queste settimana nelle ore centrali del giorno favorisce lo sviluppo di intensi temporali "termoconvettivi", molti dei quali a carattere secco, privi di precipitazioni.

In queste ore un piccolo temporale di calore sta interessando la città di Queenstown, dove il tasso dell'umidità relativa dell'aria si aggira intorno al 4%, come messo in evidenza dall'ultimo metar della stazione. In caso di eventuali precipitazioni, o gocce di pioggia, la città di Queenstown nella giornata odierna rischierebbe di battere il precedente record mondiale di pioggia con il più basso di umidità relativa. Il record, fino ad ora, appartiene a Needles, in California, dove inizio a piovere (temporale di calore) con solo il 7% di umidità. Si tratta per l'appunto di eventi particolarmente estremi che possono verificarsi solo in ristrette aree del nostro pianeta, come per esempio i deserti del Sudan o le aree più interne dell'entroterra desertico californiano.

Snowflake Cold

POLONIA è una strage. 21 morti per il GELO nel fine settimana

neve
© aljazeera.com
La Polonia è investita dal vento fredda della Siberia, nel solo fine settimana sono morte in conseguenza del gelo che ha toccato -15°C, ma percepito per i venti fortissimi fino -30°C, 21 morti nel solo fine settimana e 26 sino alla mattina del 4 Gennaio.

Numerosi gli incidenti stradali per il ghiaccio.