Benvenuto su Sott.net
dom, 28 nov 2021
Il Mondo per Coloro che Pensano

Cambiamenti Planetari
Mappa

Attention

MESSICO, nuova STRAORDINARIA ERUZIONE del VULCANO COLIMA. COLONNA di FUMO e CENERE alta 3.000 metri

colima vulcano
Nella giornata di lunedì il Volcán de Colima è tornato a far sentire la sua voce lanciando in aria una colonna di fumo e cenere alta oltre 3.000 metri. Il vulcano, detto anche Volcan de Fuego, è il più attivo vulcano del Messico e si trova a 3.860 metri sul livello del mare.

E' situato quasi al limite occidentale della fascia Vulcanica Trasversale; nonostante il nome, solo una sua piccola parte rientra nello Stato di Colima, mentre per la maggior parte appartiene allo Stato di Jalisco. Il volcan de Colima è uno stratovulcano ed ha eruttato più di 40 volte dal 1576 ad oggi. L'eruzione più violenta fu quella del 1913 e le più recenti quelle del 1999 e del 2005, quando la colonna eruttiva raggiunse i 4,5 e i 9 km di altezza. La cenere emessa raggiunse distanze fino a 100 km. Caratteristica della sua attività recente è l'emissione di lava viscosa e la formazione di duomi di lava.


Attention

Oltre diecimila calamari giganti spiaggiati in Cile

calamari
Sul litorale dell'isola cilena di de Santa María, di fronte alle coste della provincia de Arauco, si sono spiaggiati decine di migliaia di esemplari di calamari giganti di Humboldt (Dosidicus gigas), che i cileni chiamano jibias, e la loro decomposizione sta suscitando preoccupazioni per la salute della popolazione, tanto che sono state inviate delle ruspe per raccoglierli e seppellirli. La Vanguardia spiega «Per determinare le cause dell'incidente, tecnici del Servicio Nacional de Pesca y Acuicultura de Chile (Sernapesca) hanno raccolto esemplari dei calamari di Humboldt morti e campioni di acqua per sottoporli ad analisi in centri specializzati» e che «Gli esperti non hanno potuto tuttavia determinare le cause dell'incidente e non si scarta una relazione con il fenomeno El Niño».

La Sernapesca non scarta la possibilità che i cefalopodi siano morti a causa di un inquinamento, ma dicono che «La morte di massa dei calamari può essere stata provocata dalla temperatuira elevata dell'acqua del mare». Lo spiaggiamento sulla costa di Santa María di molluschi e pesci morti in questo periodo dell'anno (l'estate australe) è relativamente comune ma La Vanguardia fa notare che finora non aveva prodotto uno spiaggiamento di queste dimensioni di calamari giganti di Humboldt e che «A causa della mancanza di dati più concreti, non si può scartare che l'elevata temperatura dell'acqua in questa zona del Pacífico sia in relazione con il fenomeno El Niño, qche in questa occasione (2015-2016) vive un periodo specialmente forte e esteso».


Map

Valanga, nuova tragedia sulle Alpi: travolti 11 soldati, almeno 5 sono morti

valanga valfrejus

Almeno cinque militari francesi sono rimasti uccisi da una valanga nelle Alpi francesi.
Lo ha reso noto la polizia. Al momento dell'incidente, i cinque soldati si stavano allenando fuori pista sui pendii della stazione sciistica di Valfréjus, in Savoia, secondo le stesse fonti.

Undici sciatori in totale su un gruppo di una cinquantina di militari sono stati investiti dalla valanga intorno alle 13,50 a 2.200 metri di altitudine. Secondo il sito del giornale Le Figaro, i soccorsi sono riusciti a estrarre vive dalla neve sei persone, "due in ipotermia e quattro indenni".

Attention

Terremoti: scossa magnitudo 6 a sud delle Isole Fiji, nel Pacifico

scossa alle Fiji
Poco fa, precisamente alle 19,24 (ora italiana), una scossa di magnitudo 6 ha colpito l'Oceano Pacifico, a sud delle Isole Fiji. Secondo l'EMSC l'epicentro del terremoto è stato rilevato ad una distanza di 439 chilometri a S di Nadi, città con una popolazione di circa 42.000 abitanti. L'ipocentro del sisma è stato individuato a 40 chilometri di profondità. Il Pacific Tsunami Warning Center non ha emesso nessuna nota o allerta per eventuali onde anomale.

Le Isole Fiji sono attraversate dalla cosiddetta Cintura di Fuoco, dove si verificano spesso terremoti molto violenti, anche di intensità pari o superiori a magnitudo 8 della Scala Richter. Il 14 Settembre 1953 un sisma di magnitudo 6.8 colpì Suva, la capitale delle Fiji. La scossa, prodottasi a 60 chilometri di profondità, causò uno tsunami locale e danni nella città. Le vittime furono 8.

Una dato rilevante è che proprioscossa Fiji in questa zona si verificano alcuni fra i più profondi terremoti registrati dalle strumentazioni scientifiche di cui disponiamo. Il 19 Agosto 2002 un violentissimo sisma di magnitudo 7.7 si verificò a 675 chilometri di profondità. Proprio per questo non causò tsunami, danni o vittime in superficie.

Cloud Precipitation

Maltempo: Romania e Bulgaria al buio, scuole chiuse

neve bucarest
Porti chiusi e centinaia di città senza elettricità in Romania e Bulgaria a causa dei forti venti e delle pesanti nevicate che hanno colpito i due Paesi nel weekend appena concluso. Chiuso anche il porto principale della Romania, quello di Costanza. Oggi scuole chiuse sia a Bucarest, che in sette contee del sudest del Romania; stesso provvedimento in Bulgaria, dove le scuole resteranno chiuse almeno per due giorni.







Snowflake Cold

ARABIA SAUDITA: evento STRAORDINARIO, prima NEVE in 85 anni tra LA MECCA e MEDINA!

neve medina
Evento straordinario in Arabia Saudita. Nel corso delle ultime 48 ore infatti, la neve è caduta anche in zone dove non si vedeva da ben 85 anni: da Giovedì 14 gennaio diverse parti del Paese sono state imbiancate, ma il fenomeno più evidente è stato Venerdì 15 gennaio, quando gli automobilisti che hanno percorso la strada principale tra La Mecca e Medina sono stati obbligati a ridurre la velocità dei loro veicoli per evitare di scivolare a causa delle strade completamente coperte dalla neve e dal ghiaccio.



Tornado1

FLORIDA / TORNADO e TEMPESTE al CENTRO e a SUD-OVEST del paese

Tornado Florida
© AP
Due persone sono rimaste uccise e decine di case sono andate distrutte o danneggiate a causa di un tornado che si è abbattuto sulla parte centrale e sud-occidentale della Florida nella mattinata di Domenica 17 Gennaio. In particolare, nella contea di Manatee, un tornado con venti che hanno raggiunto 127 mph (204,5 km/h, ndr) è passato attraverso la città di Duette, 40 miglia (64 km) a Sud-Est di Tampa, uccidendo due persone e ferendone altre cinque, quattro dei quali bambini sotto i 10 anni.

Il tornado è stato classificato di categoria EF2, ossia "significativo" (con venti tra i 179 e i 218 km/h, ndr).



Attention

Francia - Impressionante valanga sul paese di Bessans

valanga francia
Dopo Cervinia, anche Bessans è stata colpita da una valanga di neve. Il fatto è avvenuto nella giornata di martedì. Bessans è un piccolo comune francese di 357 abitanti situato nel dipartimento della Savoia, nella regione del Rodano-Alpi, al confine con l'Italia, non lontano dal Colle del Moncenis. E' anche una importante stazione sciistica, molto frequentata dai turisti. La valanga era formata da un ampio fronte nevoso che è arrivato fino a valle, investendo anche il borgo.



Snowflake Cold

Regno Unito - Neve e temperature in calo sulle regioni Nord-Occidentali

neve inghilterra

L'inverno 2015/2016 sarà ricordato come uno dei più piovosi e perturbati degli ultimi anni nel Regno Unito: tra Novembre e Dicembre il maltempo ha flagellato molte regioni dell'Inghilterra provocando ingenti danni.



ONDATA DI GELO A GENNAIO
- Maltempo e condizioni tutt'altro che stabili proseguiranno anche in questi giorni di metà Gennaio: un sistema perturbato in transito tra le Isole Britanniche e il mare del Nord ha permesso alla neve di imbiancare il Nord dell'Inghilterra nella giornata di giovedì, imbiancando numerose città con accumulo di circa 5 cm.

Nel corso delle prossime ore la perturbazione investirà le regioni settentrionali del Regno Unito e le Highlands scozzesi, il Galles e le parti occidentali più lontane dell'Inghilterra. Le temperature si attesteranno al di sotto della media del periodo, prima di scendere ampiamente sotto lo zero durante le ore notturne, causando gelate intense in città e nelle campagne.

Attention

Svizzera - gigantesca slavina piomba sulla città di Randa

valanga
Dopo le abbondanti nevicate dei giorni precedenti, nella serata di mercoledì una gigantesca slavina si è abbattuta sopra la cittadina svizzera di Randa, nel Canton Vallese, nella valle che porta a Zermatt. Non ci sono stati feriti ma c'è stato un forte rischio per gli automobilisti che passavano sulla strada e che si sono trovati davanti all'improvviso l'enorme nuvola di neve. Il video esclusivo di iLMeteo.it ci mostra la valanga che ha creato panico tra gli automobilisti.