Benvenuto su Sott.net
mar, 01 dic 2020
Il Mondo per Coloro che Pensano

Figli della Società
Mappa

Candle

Memorie del largo

barca-grecia

di PANAGIOTIS GRIGORIOU

greekcrisis.fr


Le leggi dello stato greco sono scritte dagli esponenti della Troika, fin nei minimi dettagli. E necessitano di continue correzioni per esaudire a pieno i loro desiderata. Del resto la "crisi" in atto non è che un nome di comodo dato ad una vera e propria guerra, i cui obiettivi si realizzeranno ancora per molti anni del futuro, se non ci sarà reazione. L'ultimo attacco ha preso la forma dell'eliminazione dell'agenzia di riscossione nazionale, sostituita da un Ente senza personalità giuridica fuori da ogni controllo politico. Nelle pieghe della crisi, imprenditori ed artigiani sopravvivono a stento, salvo quelli che si rivolgono al mercato del lusso, rappresentato per lo più da yacht e cibo, entrambi rivolti ai turisti, più che ai greci.

Ci crediamo in estate. Dobbiamo crederci e ci crederemo. Per una volta, è pure vero, da qualche parte. I nostri turisti ammirano di Atene, e la Piazza della Costituzione di fronte al "parlamento" si sta rivelando una zona preferita per la realtà aumentata ... già quella dei "selfie". Tuttavia, all'interno dell'edificio, la Costituzione non esiste più. Estate, tempo di nuotate ed immersioni!

In questo Venerdì, 9 giugno la "maggioranza" Tsipras ha anche introdotto alcune modifiche e cambiamenti grammaticali alle leggi adottate ... solo dieci giorni fa. Modifiche imposte dalla Troika allargata. E' particolarmente importante farlo credere.

La radio così evoca amaramente la beffa finale del sistema parlamentare (90.1 FM zona mattina del 9 giugno) (?): "Se una qualsiasi frase o giro di parole devono ora essere dettate dagli emissari di Troika, il governo greco ha ormai raggiunto le vette del ridicolo. E questo ridicolo, riflette anche il fatto che il testo così emendato (come dettato dalla troika) è stato votato solo dieci giorni fa.

"AlexisTsipras e il suo seguito (come Mitsotakis o i deleteri membri del Pasok) poi incarnano fino al midollo queste piccole élite locali concilianti, fabbricate e/o reclutate per agevolare la sottomissione del 'loro' paese, che partecipano a loro modo alle più recente tecniche di ... disciplina, imposte dal finanz-capitalismo globalizzante.

Tuttavia, questa dimensione cioè ... la realtà del tecno-colonialismo greco (e questo è solo un esempio) non può essere nascosta sotto artifici politici a malapena difendibili, e tanto meno i loro eccessi ... cioè lo spettacolo della loro maleducazione. "I nostri" calcoli e algoritmi ... superano di gran lunga quelli del vecchio Diofanto di Alessandria, come il suo famoso Epitaffio ed il suo enigma, velocemente risolto.

Cult

Il testo del protocollo d'intesa tra la Nicolini e Soros

Pescatori Lampedusa

Giusy Nicolini, pluripremiata da tutti i vari enti sovranazionali nemici dei popoli e delle identità, nel 2014 s'è accordata nientemeno che con George Soros.


Il PDF dell'accordo è scaricabile al seguente link: proposta-soros-lampedusa [Fonte: Radio Spada]

Nota: Adesso si spiega la grande attenzione mediatica ed i riconoscimenti (l'ultimo il premio dell'UNESCO) ottenuti da parte del Sindaca di Lampedusa, Giusi Nicolini. La signora era appoggiata direttamente dalla Open Society di Soros per attuare una politica di totale apertura dell'isola ai migranti.

La sindaca di Lampedusa possiamo immaginare che aveva fiutato il vento e si era messa al seguito delle grandi centrali che guidano e favoriscono il flusso dei migranti verso le coste italiane, scegliendo lo sponsor super miliardario George Soros. Uno dei più possenti patrocinatori dell'invasione dell'Italia e della sostituzione etnica di buona parte della sua popolazione. Si era saputo da tempo degli accordi con Soros e qualcuno aveva chiesto spiegazioni per sapere quali fossero i reali interessi di Soros sull'isola ma a tale questione non è mai stata data risposta.

Fra l'interesse dei cittadini di Lampedusa, pescatori, piccoli commercianti, artigiani e quello delle grandi centrali finanziarie che sospingono l'immigrazione, la Nicolini aveva scelto quest'ultimo, molto più conveniente per godere di vantaggi e fare rapidamente carriera. Il traffico dei migranti si sa che è un buon affare per tutti, per quelli che fanno il business, dagli scafisti alle mafie ed alle cooperative e per i politici che ci costruiscono sopra le loro carriere.

Phoenix

Il ruolo della Russia oggi

piazza rossa
© Fotolia/ Savvapanf Photo
Il 12 giugno si celebra il Giorno della Russia. Nonostante la guerra fredda sia finita da un pezzo, la NATO e la stampa mainstream occidentale dipingono Mosca come una minaccia da combattere, ma qual è il ruolo della Russia oggi nel mondo?

Al di là del coro mediatico occidentale antirusso è innegabile il peso cruciale di Mosca sullo scacchiere globale e nei dossier internazionali, dove la Russia spesso si ritrova a riempire dei vuoti politici. In un contesto di crescente insicurezza, legato soprattutto alle minacce del terrorismo islamico, invece di giocare alla guerra fredda e imporre sanzioni, sarebbe ora di cooperare con la Russia.

Com'è percepita la Russia oggi dai cittadini europei e italiani? Il presidente Trump segnerà davvero una svolta nei rapporti fra Washington e Mosca? Sputnik Italia ne ha parlato con Daniele Lazzeri, Chairman del think tank Il Nodo di Gordio.

— Daniele, qual è il ruolo della Russia nell'attuale contesto geopolitico a suo avviso?

— È indiscutibile che ci troviamo di fronte ad un mondo che è sempre più multipolare. D'altronde non poteva essere diversamente dopo la fine della guerra fredda e con la nascita delle nuove potenze regionali, non è un caso che l'ultimo numero della rivista "Il Nodo di gordio" sia stato intitolato "Le tre torri", che rappresentano gli Stati Uniti, la Russia e la Cina.

Ovviamente saranno queste tre potenze a competere nel futuro in questo pianeta sempre più caotico e dove le minacce globali si stanno moltiplicando e rendono il quadro delle relazioni internazionali sempre più complesso. Saranno questi i tre attori più importanti. In questo contesto di crescente insicurezza il ruolo di Mosca è cruciale, dalla presenza in Siria al dialogo con la Cina, dagli storici rapporti con l'Iran alle altalenanti relazioni con la Turchia di Erdogan. La Russia sta giocando davvero una difficile partita internazionale rispetto alla quale l'unico grande assente rimane l'Unione europea, incapace ormai di darsi una politica estera comune.

Bad Guys

Smascherata dalla Marina libica la complicità delle ONG con i trafficanti

immigrati

L'ultimo episodio avvenuto ieri nelle acque territoriali libiche, a poche miglia dalla costa, smaschera definitivamente le complicità delle ONG con le mafie dei trafficanti e scafisti finalizzate all'immigrazione/invasione delle coste italiane.


E' stata infatti la stessa Guardia Costiera libica ad obbligare le navi delle ONG ad allontanarsi dal limite delle acque territoriali libiche e le stesse ONG sono state accusate di aver ricevuto la segnalazione della partenza dei barconi, ben prima che questi lasciassero la costa della città di Zuara. Una evidente prova della collusione fra ONG e scafisti finalizzata al traffico di carne umana come le Procure di Catania, di Palermo e di Trapani avevano accertato dalle loro inchieste.

Su questa vicenda si è avuto anche il comunicato ufficiale dell'autorità militare libica, l'ammiraglio Ayob Amr Ghasem, in quale ha dichiarato che "chiamate wireless sono state rilevate, una mezz'ora prima dell'individuazione dei barconi, tra organizzazioni internazionali non-governative che sostenevano di voler salvare i migranti illegali in prossimità delle acque territoriali libiche. Sembrava che aspettassero i barconi per abbordarli. Le Guardie costiere hanno preso contatto con queste Ong e hanno domandato loro di lasciare le acque territoriali libiche".

Una azione quasi senza precedenti, quella della marina Libica ad eccezione dell'episodio avvenuto nel maggio scorso, quando la Marina libica aveva tagliato la strada ad una delle navi di Sea Watch, rischiando lo scontro in mare. "Il comportamento di queste Ong - ha aggiunto il portavoce della Marina libica - accresce il numero di barconi di migranti illegali e l'audacia dei trafficanti". I trafficanti, ha aggiunto Ghasem ,"sanno bene che la via verso l'Europa è agevole grazie a queste Ong e alla loro presenza illegittima e sospetta in attesa di poveri esseri umani". Alla fine gli stessi militari di Tripoli sono riusciti a far riportare indietro 570 persone già pronte ad imbarcarsi per la Sicilia sulla navi delle ONG.

Hourglass

Grecia sulla lama del coltello: verso la totale catastrofe economica

proteste grecia

di Isidoros Karderinis


Sono passati esattamente cinque anni da quando la Grecia ha aderito al meccanismo europeo di sostegno in stretta collaborazione con il Fondo Monetario Internazionale (FMI). In quel periodo di tempo gli altri fondamentali e critici dati economici del Paese erano i seguenti: il PIL ammontava a 222,151 mld alla fine del 2010. Il debito pubblico era al 148,3% in rapporto al PIL. La disoccupazione si trovava al 12,5%. La percentuale di Greci che vivevano sotto la soglia della povertà (reddito inferiore al 60% del reddito nazionale intermedio disponibile) raggiungeva il 27,6%.

La politica di pura austerità applicata al Paese su ordine dei creditori internazionali durante tutti questi anni ha aggravato ulteriormente la realtà economica e sociale. Così, il PIL oggi è ridotto a 186,54 mld. Il debito pubblico è schizzato al 176% in rapporto al PIL.

La disoccupazione ha raggiunto straordinariamente il 26%, colpendo principalmente i giovani, molti dei quali costituiscono brillanti risorse scientifiche, con la conseguenza di spingerli ad emigrare all'estero. Questa grave mancanza di talenti potrebbe aiutare il Paese in questo contesto critico. La percentuale di Greci che vivono sotto la soglia di povertà è 34,6% o 3.795.100 persone.

In base all'esposizione dei suddetti elementi si rende conto chiunque che il programma di consolidamento fiscale in un paese che si trovava già in recessione prima del 2010 ha fallito completamente e non sarebbe assolutamente razionale, economicamente e socialmente, continuarne l'applicazione. Tale politica fiscale di contrazione e le misure di austerità danno forma alla spirale particolarmente letale di debito-recessione-austerità, escludendo ogni prospettiva di sviluppo.

Bizarro Earth

La conoscenza e la libertà. L'antidoto all'ascesa del fascismo

stato di polizia
Cari lettori e critici,
È tempo di parlare un po' di ciò che sta accadendo qui sul nostro pianeta, la nostra casa; la nostra bella biglia blu, di marmo verde e oro che ruota attraverso la vellutata oscurità dello spazio in tandem con i suoi pianeti fratelli e sorelle e la sua stella madre: il nostro Sole che ci dà la vita. Bell'immagine, sì? Poetica, addirittura. Ebbene, tutte queste complicate cose coinvolte nel dono della vita sembrano al momento essere minacciate dal più interessante degli sviluppi evolutivi: l'homo schizoidius.

Noi tutti sappiamo che c'è qualcosa di sbagliato nel nostro mondo. Basta prendere in considerazione l'isteria che si sta diffondendo come una piaga. In tempi recenti c'è stato il caso un insegnante di francese che si è accoltellato da solo sostenendo che si trattava di un attacco terroristico. Dopo essere stato arrestato, è stato mandato al reparto psichiatrico. Quest'uomo era uno che ha insegnato e influenzato bambini per vent'anni! Poi si è arrivati all'estremo assoluto: una cameriera in un bar ha chiamato la polizia dopo aver scambiato un supporto per microfono per una pistola! Un membro della band lo stava trasportando all'interno per sistemarlo per una performance! Le strade sono state chiuse, è venuta fuori una squadra SWAT, e della gente rischiava di essere uccisa - tra cui anche la suddetta cameriera se solo si fosse fermata a pensare per un attimo in più. Quante persone di recente hanno chiamato la polizia per farsi aiutare a risolvere una situazione solo per vedere uccisi i loro cari, o addirittura fino ad essere colpite loro stesse? Se mostra così poco buon senso, quella cameriera non dovrebbe più riprodursi e generare prole, questo è sicuro.

Ma questi due incidenti si accodano alle centinaia di altri nel corso degli ultimi dodici anni, da quando è stata creata e divampa l'isteria 9-11. Tutto quello che dovete fare è scorrere indietro la nostra categoria "Figli della società" per ottenere un quadro esaustivo di come stanno andando le cose. Avremmo mai immaginato di aver avuto bisogno di una polizia militare? Sulle nostre strade? Nelle nostre scuole? Che arresta e abusa dei nostri figli? Dei nostri anziani? Dei nostri amici o parenti malati di mente? Avremmo mai immaginato che avremmo medicato i nostri bambini perché sono dei bambini normali? Che i nostri ragazzi del college sarebbero stati indebitati per una vita perché vogliono ricevere un'istruzione? Che il nostro governo avrebbe interferito con violenza negli affari di altri paesi, creando milioni di rifugiati senza un posto dove andare? Che le azioni del nostro governo avrebbero ispirato tanto odio contro di noi in tutto il mondo al punto che le nostre vite siano in pericolo nelle nostre stesse case? Quest'ultimo almeno è il parere dei nostri capi di governo: siamo in pericolo nelle nostre stesse case a causa dei "terroristi radicali". Il problema è, sembra che sempre più persone vengono uccise dalla polizia militarizzata del governo e appaiono essere altrettanto istericizzate vedendo un supporto per microfono come un'arma, e gente normale e degli animali domestici come nemici. Avremmo mai immaginato che avremmo permesso che queste cose accadessero? Che avremmo chiesto una tale arrogante forza da essere usata contro noi stessi visto che abbiamo così tanta paura di qualcun altro? Dovrei veramente elencare tutto caso per caso? Forse, se non avete letto SOTT.net, non ne siete a conoscenza, ma se lo avete letto, certamente lo siete perché noi raccogliamo proprio questo genere di cose.

Hearts

Sicilia e Russia un rapporto più forte di quello che si puo pensare

Milazzo
© flickr.com/ Alessandro Baffa
Mentre i leader del G7 si riunivano a Taormina, a qualche chilometro di distanza nella cittadina di Milazzo si è tenuto un convegno sulle sfide e sulle prospettive del Mediterraneo, in particolare della Sicilia, area dove la Russia gioca un ruolo fondamentale.

L'Italia e soprattutto la Sicilia hanno una localizzazione altamente strategica nel Mediterraneo, ma sono proprio il meridione e le regioni del Sud del Paese a soffrire maggiormente per la crisi economica e per un'importante carenza di infrastrutture, indispensabili in termini di crescita.

La carenza di infrastrutture, ma allo stesso tempo anche le grandi prospettive di sviluppo economico del Meridione sono stati i temi principali del convegno tenutosi al Kiwanis Club di Milazzo. Qual è il ruolo della Russia nel Mediterraneo e in particolare in Sicilia? Sputnik Italia ne ha parlato con Filippo Romeo, uno dei relatori del convegno, esperto di geo-economia dei trasporti e delle infrastrutture.

— Filippo, parlaci del convegno sul Mediterraneo tenutosi a Milazzo, non distante da Taormina dove si sono radunati i potenti del mondo.

Bad Guys

Obiettivi USA nel Mediterraneo: sono agricoli e commerciali appoggiati dalla violenza

Egypt Protests

Proteste in Egitto

Il titolo di questo post posso riassumerlo così:
gli Stati Uniti hanno destabilizzato il Mediterraneo per difendere il loro tenore di vita perseguendo una serie di obiettivi, tutti economici e quasi tutti raggiunti. La Unione Europea ha collaborato perché la sua classe dominante ha gli stessi, anche se minori, interessi. Questi interessi non coincidono con quelli italiani e dei paesi mediterranei che hanno economie differenti.

Ecco gli obbiettivi:

a) "bloccare" la nuova rotta del mediterraneo ai cinesi, visto che la pirateria alimentata nello stretto di Bab el Mandeb non è stata sufficiente. Adesso scegliere un porto mediterraneo come "hub" per le proprie merci, mentre l'intero bacino è instabile, è un rischio che potrebbe costare caro a chi cerca di venire nel Mediterraneo e snobbare i porti del Nord a partire da Amsterdam, Rotterdam e Amburgo. I cinesi devono accettare di allungare di quattromila chilometri le loro rotte per mantenere la centralità dell'Atlantico. ( obj raggiunto)

b)
"sconsigliare" ai cinesi di restare come primo investitore in Africa.

36.000 mila cinesi sono stati rimpatriati dalla sola Libia al costo di 3 miliardi di dollari;

le 2.000 società cinesi presenti in Africa per un totale di 32 miliardi di dollari sono considerati ormai ad alto rischio e sono in continua diminuzione.

Sinosure ( la SACE cinese) a partire dal primo trimestre del 2011 ha visto salire del 167% le richieste ( loss claims). I nuovi contratti scendere del 70,8% sempre nel solo 1 trimestre in Algeria e del 46,9 in Libia.( obj raggiunto)

Commenta: Gli Stati Uniti cercano di creare un nuovo scenario Siriano in Europa e nel Mediterraneo, usando la strategia della tensione come pretesto per imporre i propri ideali di democratizzazione e liberalizzazione del mercato a loro favore. Finiremo tutti per parlare in inglese!


Jet2

Raid aereo in Yemen dell'aviazione saudita colpisce civili: 23 vittime, anche donne e bambini

Yemen Saudi Raid

Bimbi vittime civili nello Yemen

L'attacco è avvenuto ieri nei pressi della città di Taez, nel sud-ovest del Paese, in un'area controllata dai ribelli Houthi. Fonte filo-governativa parla di "errore" nella definizione dell'obiettivo. Nessun commento da Riyadh. Centrato un mezzo carico di civili, di rientro da una giornata di acquisti.


Sana'a (AsiaNews/Agenzie) - Un raid aereo della coalizione araba a guida saudita in Yemen avrebbe ucciso ieri almeno 23 civili, fra i quali vi sono anche donne e bambini. La denuncia arriva dai ribelli Houthi, in lotta contro il governo del presidente Hadi sostenuto da Riyadh, secondo cui l'attacco è avvenuto nei pressi della città di Taez, nel sud-ovest del Paese.

Una fonte militare filo-governativa, dietro anonimato, conferma il raid e parla di "errore" nella definizione dell'obiettivo da colpire. Bocche cucite fra i sauditi, che non hanno voluto commentare in via ufficiale la vicenda.

L'agenzia Saba, controllata dai ribelli sciiti vicini all'Iran, riferisce di un raid che ha centrato un veicolo carico di civili nella prefettura di Mawzaa, distante circa 60 km da Taez in direzione sud-ovest. Testimoni locali parlano di almeno sei bambini uccisi dalle bombe saudite; altre sei persone sarebbero morte, ma i loro corpi sono stati bruciati rendendo impossibile il riconoscimento.

L'attacco della coalizione araba ha interessato un'area controllata dai ribelli Houthi e ha coinvolto almeno un veicolo (civile).

Commenta: Consigliamo la lettura dell'articolo di SOTT.net sulle vere motivazioni dietro alla guerra "civile" nello Yemen.

La retorica della guerra in Iran e il raid in Yemen 'ordinato da Trump': WWIII non sta 'arrivando' - sa accadendo ORA


Chart Bar

Cosa farà il governo? Lo ha detto Fitch

fitch

di Alberto Micalizzi.


Volete sapere in "diretta streaming" le prossime mosse del Governo (Gentiloni o chi per esso)? Non è così difficile, basta leggere con un po' d'attenzione le motivazione a supporto dell'ultimo taglio del rating del debito italiano operato il 20 Aprile scorso da Fitch (fonte Sole24ore: "Fitch abbassa di un gradino il rating dell'Italia: tripla B"). Ormai lo abbiamo imparato dalla storia, dalla recente requisitoria del PM Michele Ruggiero presso il Tribunale di Trani nel procedimento contro Standard&Poor's, dalle indagini della Corte dei Conti e dai numerosi riferimenti che i politici di mestiere fanno ai giudizi delle agenzie di rating, al cosiddetto "giudizio del mercato".

Lo scorso 20 Aprile Fitch ha tagliato il rating dell'Italia allineandolo a quello corrispondente delle altre due "sorelle", Moody's e Standard&Poor's, collocandolo quindi proprio sulla barriera che separa i titoli "buoni" da quelli "spazzatura". Si tenga presente che la distinzione non attiene solo ad una nota di colore o ad un gergo dei mercati finanziari. Infatti, i titoli che rientrano nella categoria "spazzatura" non sono più accettati (o lo sono con numerosi vincoli) come strumenti di garanzia nel mercato interbancario.

Dunque, considerando che le banche italiane sono cariche di titoli del debito pubblico italiano, è facile comprendere che il destino delle stesse sia in mano alla società di rating proprio a causa del possibile passaggio in zona "spazzatura" dei BTP. Su questo tornerò in un articolo separato, limitandomi qui a ricordare che nel Luglio del 2013, anticipando numerose agende di governo succedutesi da allora, scrissi
"L'entrata ufficiale dell'Italia in area "spazzatura" rappresenta l'epilogo di una strategia iniziata con l'introduzione di una moneta a debito di proprietà di organismi internazionali che culminerà con l'intervento diretto dei membri della Troika nella gestione della liquidazione controllata del Paese" (vedi articolo del 2013 "Downgrade Italia BBB: BTP da "spazzatura").

Commenta: E guarda caso, un paio di giorni fa l'onorevole Primo Ministro Gentiloni ha incontrato con le braccia aperte al palazzo Chigi il magnate infame Soros, che ha la fama di rovesciare governi attraverso rivoluzioni colorate finanziate dalle sue ONG, eventualmente privatizzando gli asset del paese e riducendo la gente in schiavitù attraverso l'incremento delle tasse...